Eventi, Tè ed infusi, Torte
comments 6

Taste & Match: Plumcake e Passito di Lacrima

Taste & Match: non sarà un’avventura…ma di sicuro un’allegra serata. Otto foodblogger si sono messe in gioco, sotto la supervisione di un fantamatico ma competente @FernandoWine di Winexplorer. Otto ricette e otto vini, tutti da abbinare, tutti da scoprire. Nel mezzo gli inviati di Fernando che con agilità inimmaginabile si sono alternati ai quattro tavoli dedicati a vini. Il popolo romano, nonostante il ponte, ha risposto alla grande raggiungendo quasi la soglia massima consentita.

Con Giulia di Pareti di Zucchero mi trovavo al tavolo dei dolci. La competizione era grande, i cannoli di Giulia mi sfidavano minacciosi, oltre che golosi. La squadra dei dolci era ben rodata da una settimana e più di intense, allegre, leggiadre email avevamo tentato di combinare i nostri dolci non solo con i vini, pardon passiti, ma anche tra di loro. Spero che tu c’eri al Mind abbia colto il nostro entusiasmo.

Non puoi immaginare la gioia di una foodblogger di ricevere un’occasione del genere. Io, 35enne, con un passato 🙂 tra Udine, Ginevra, Milano e Roma, con un lavoro che col cibo ha poco a che fare, ma anche con una grande passione, crescente addirittura, per il cibo, le sue origini ed il suo valore…trovarmi con gente come te ha significato testare veramente le proprie capacità e la propria passione. Per compagni, sorelle, mamme, suocere, famiglie acquisite è facile cucinare. Pensare, invece, un dolce per te, che non conoscevo è stato veramente un mettersi in gioco totale.

Facendola breve, prima di lasciarti alla ricetta, poche ore prima dell’avvio di Taste & Match c’era la Cavia ufficiale di questo blog che se la rideva non propriamente sotto i baffi. Mi vedeva nervosa, anche se non isterica. Io mi sentivo quasi una ragazzina delle medie, tesa prima di un qualcosa che non conosce bene. Quasi come prima un primo appuntamento. Preparata ad emozionarsi ma anche a mostrarsi “professionale”, c’era però quel passo verso l’ignoto…che vederti al Mind mi ha aiutato a dissipare. Grazie!

E ora veniamo alla ricetta. Sul mio tavolo c’erano le bottiglie del Passito Lacrima Morro d’Alba dei Conti di Buscareto, passito scuro, che forse ti ha incuriosito già alla vista. I sentori al naso giocavano tra rosa passita, fiori e frutti di bosco. Prima del tuo primo sorso, ti ho porto una fetta di un plumcake al cioccolato, nocciola e tè nero. Sì, tè nero aromatizzato con chiodi di garofano e cardamomo, nonchè mandorle (e al naso di Elisa Kitty’s Kitchen, altra competente foodblogger, vaniglia). L’idea del tè è nata per dare più carattere al dolce, nonchè dalle mie esperienze pregresse con l’uso del tè in cucina. Ecco allora il:

Plumcake al cioccolato, nocciola e tè nero Notti Russe

Dosi per un plumcake da 28 cm o tre plumcake da serata Taste & Match 🙂

6 uova
280 gr zucchero di canna
200 gr cioccolato fondente 50%
200 gr cioccolato fondente  70%
300 gr burro
400 gr farina tipo 00
200 gr nocciole
2 cucchiaini abbondante di lievito in polvere per dolci
2 cucchiai abbondanti di cacao amaro
150 gr di latte (grammi, hai letto bene)
2 cucchiai e mezzo di tè nero Notti Russe (io l’ho acquistato da BiblioTeq)

Prima ho sminuzzato le nocciole col tritatutto.
Poi ho tagliato a pezzi il cioccolato (tutto quanto) e a dadini il burro. Ho fatto fondere entrambi nel forno a micronde, messo alla massima potenza per alcuni minuti. Ovviamente va controllato il processo di scioglimento, il burro tende a sciogliersi prima del cioccolato. Verso la fine della fusione 🙂 una mescolatina è utile.
Fatto questo, ho messo nella ciotola da lavoro le uova e ho cominciato a sbatterle ben bene. Ho unito lo zucchero e ho sbattuto (con le fruste elettriche) per altri 3 minuti circa. Poi ho versato il cioccolato fuso e mescolato ancora. Ma non è finita qui. Ho unito anche il burro e mescolato.

Ora comincia la parte difficile, se così si può dire. Ho mescolato la farina col cacao ed il lievito.  Ho unito il tutto man mano al composto di uova. L’ultima aggiusta è stata unire il latte e le foglie di tè. Un’ultima rimescolata accurata e via a versare il composto nella teglia di carta (se di metallo, bisogna ricordarsi di imburrare ed infarinare la teglia).

La cottura è di un’ora in forno preriscaldato a 170°C. Il tempo di cottura può variare da forno a forno. Il mio forno è ventilato e con piano che gira. 60 minuti sono sempre risultati sufficienti.

Altre ricette a base di tè

Ti accennavo sopra che ho usato le foglie di tè ed il tè per altre ricette. Clicca sulle foto per scoprirle.

6 Comments

  1. pasticciona says

    il tè è sempre stato il tuo compagno fin dall’adolescenza

  2. Che bella serata dev’essere stata! e complimenti per la scelta del dolce, semplice ma al tempo stesso complesso e profumato! Un successo di sicuro!

  3. Per me è stato bellissimo leggere il tuo entusiasmo, la gioia per esserci stata, insomma… così la smetto con il mio solito “oddio, ma si staranno trovando bene?! si staranno divertendo tutti?!”:)))… grazie Rox.

  4. rossdibi says

    L’importante è che il plumcake fosse cotto dentro…:)
    e non come nel mio sogno-incubo della sera prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *