All posts filed under: Roma

Roma e Travel With Gusto

L’autrice, io, di Travel with Gusto Roma si prende il suo tempo per spiegare cosa ha nascosto nella guida turistica, formato ebook, della Capitale C’è una nuova guida dedicata a Roma. Un’altra e si spera non l’ennesima Non è neppure una novità, eppure ne sono entusiasta. Sì, l’ho scritta e pure nella Capitale ogne scarrafone è bell’ a mamma soja. Non che ai romani i napoletani siano così simpatici. Loro, i romani, esigono ben 7 generazioni per fregiarsi dell’appellativo che li rende tanto orgogliosi. Essere romani è qualcosa non per tutti. Una guida per chi? Ma cosa centra tutto questo con una guida di Roma?C’entra e non c’entra, perché la guida è chiaramente pensata per i turisti ed il loro desiderio di sentirsi del posto. Però, poi, ci sono anche gli autoctoni, che per evitare il logorio della vita moderna, vogliono scoprire la città e si dilettano a sentirsi viaggiatori a casa. E allora pure loro potrebbero comprare la guida in questione. E dove mettiamo parenti ed amici? Travel with Gusto Faccio la seria un attimo, perché la guida è …

Canaletto 1697-1768 a Roma, a Palazzo Braschi

A Canaletto piaceva un certo caffè, ma di questo saprai solo alla fine della mostra “Canaletto 1697-1768” che ha aperto da pochi giorni a Palazzo Braschi, a Roma. Parto dai dati di fatto per non perdermi nell’entusiasmo che mi ha lasciato la visita guidata con Bożena Anna Kowalczyk. La mostra “Canaletto 1697-1768” intende celebrare il 250° anniversario della morte del Signor Giovanni Antonio Canal, noto come Canaletto. Passeggiando, più o meno estasiati tra le sale del Museo di Roma a due passi da Piazza Navona, si possono incontrare ben 68 tra dipinti e disegni e documenti. Non le ho contate, ma lo dice la brochure.

hotel butterfly roma

Hotel Butterfly: un invito a perdersi tra cibo, musica ed arte

Hotel Butterfly: un nome che svela la poesia, ma cela i piaceri di uno spazio tra cibo, musica, arte, tattoo e giochi vintage. Non resta che incontrarci nella serra tropicale del Guido Reni District.  Un nuovo locale a Roma rischia di essere una rondine ritardataria, che non fa più primavera. A meno che quella rondine non giunga in un giardino incantato. E sappiamo quanto Roma, seppure magica, è decisamente disincantata. Da lunedì 29 Maggio 2017 quel giardino incantato ci sarà. Lo troverai all’Hotel Butterfly. Nome creativo, location creativa. Quella Butterfly aprirà le sue ali sfiorando il Maxxi, l’Auditorium e soprattutto il Guido Reni District. Eppure alcuni lo continuano a chiamare quartiere Flaminio. Nome creativo, accoglienza creativa. La parola Hotel può fuorviare. Non ci sono letti dove dormire. Non c’è spazio per la noia. Cibo, musica, arte, design e pure quel toccasana dello shopping: sono questi i lussi ed i vizi che l’Hotel Butterfly asseconda.

Roma: come la sto scoprendo con GroupOn Mag

Roma: un racconto infinito su GroupOn Mag Si dice che non ci si finisce mai di stupirsi di Roma. Una bella donna, Roma, tenace, capricciosa, mai stanca, seppure a tratti pigra.  Per ironia della sorte stando a Roma ho imparato a non fermarmi mai. Ed ora con la collaborazione con GroupOn Mag ho imparato che la “mia” città eterna può essere raccontata passo passo. E’ un racconto senza fine. Per un attimo GroupOn Mag è riuscito a fermarmi e ad intervistarmi. Mi ha chiesto di raccontarmi. Cosa non scontata per “un tipo, affamata, sognatrice” come me. Subito però ho ripreso il mio cammino tra rioni, frullati, tè e muffin… Ecco la lista aggiornata di cosa ho raccontato di Roma. Sei mai stato da:   Makasar: il bistrot di Roma aperto da mattina a sera Viaggiare stando placidamente seduti in una tea room è possibile. L’ho imparato al Makasar Bistrot. Basta destreggiarsi tra i vicoli di Borgo Pio, più precisamente Borgo Vittorio, per arrivarci e tornarci. Pascucci: il re dei frullati a Roma A Roma non …

Vengo a Roma, cosa mi consigli? …ancora

Pensare a Roma e ai posti da consigliare è un processo che non sembra aver fine. Però è un piacere immenso. Si tratta di ricordare bei momenti, belle scoperte o avvincenti chiacchierate con gli amici. Continuo quindi a tediarvi coi miei pseudo consigli, dopo il bla bla di alcuni giorni fa. Lo potete leggere cliccando qua  .   Come una lettrice attenta, e solo per caso 🙂 mia ospite qualche volta all’anno, ha fatto notare mi ero dimenticata della straordinaria Sala da Tè Russa, che si trova in una laterale di Corso Vittorio, non lontano da Piazza Navona. Come riconoscerla? Dal Corso non si vede, ma inoltrandosi un po’ nella via vi assicuro che la riconoscerete subito. Ho già decantato le sue lodi in un post passato  . Posso aggiungere che i tè sono ottimi, ad ogni cliente viene dedicata una teiera quindi se andate in coppia o con degli amici è bene scegliere tè diversi per poter assaggiare di più. Sarete muniti di un filtro per il tè e di chiare indicazioni sul momento …