Eventi, Frullati
comments 7

Thirsty Thursday: un frullato coi cachi

Spremuta? No, grazie.
Ho voluto andare oltre questo giovedì. Volevo qualcosa di sano e di buono, ma anche diverso. Un sogno impossibile? Non tanto, con un frullatore in mano è tutto possibile. E poi c’è Internet dove cercare idee di frullati autunnali, il gioco è fatto. Grazie anche alla proposta di Cocooa.
La ricetta è semplice e veloce. Così semplice e veloce che può essere raccontata in tre foto. Dopo il Rasentin, la mania del fotoracconto non mi molla anche per questo Thirsty Thursday.

Prima le dosi per due persone. Vorrei dire che sonoo dosi ad occhio come è stato. Per ottenere quello che vedrai ho usato:

la polpa di 2 cachi maturi
4 clementine
10 acini di uva bianca

I passaggi?

Prendi gli ingredienti, lavali e divertiti a fotografarli 🙂

Prendi il frullatore e preparati alla mattanza (ironia nella riga).

Assapora il sapore della natura e fatti trasportare dalle vitamine.

7 Comments

  1. lauretta says

    adoro i cachi, i frullati, le clementine e l’uva…..e con quest’idea posso farne un bel boccone tutto in una volta!!!! 🙂

  2. beh niente male questo pout pourri 🙂
    da piccola mi han rifilato talmente tanti cachi che non ne ho piu voglia però magari così riprovo a mangiarli
    dicono che si cambia gusti ogni 5 anni, diamo ai cachi una second chance!

  3. rossdibi says

    @Lauretta Ovviamente le dosi falle tu, io ho abbondato con gli agrumi per amore irrefrenabile per loro.
    @Max Se non esistessi…ti dovremmo inventarti
    @Nene Grazie di essere passatata di qua tra i tanti impegni culinari! Siete bravissimi. Non sapevo dei 5 anni, ma notato grandi cambiamenti nei gusti da quando cucino.

  4. Looks great and beautifully photographed. Thanks for joining in Thirsty Thursday with me.

  5. Ciao!
    Mi accorgo solo adesso della citazione, mi sembrava educato passare a salutare!

    Manolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *