Torte
comment 1

Anne Torte forever

Avendo iniziato coi ricordi, mi ci perdo nuovamente.

Un’altra ricetta “storica” legata a quel corso di eventi condivisi con il personaggio dietro questo blog è la Anne Torte prodotta dalla konditorei Demel di Wien.Se il 27 febbraio 2005 c’è stato il fatidico incontro, ad agosto 2005 eravamo a Wien arrivati in…bicicletta.E sì, perché l’imprescrutabile uomo a maggio avanzò la proposta di un giro in bici. Io la bici non la toccavo dai giorni nel mio villaggio natale, quando per andare dalla mia migliore amica mi armavo di bici, anche se il tempo era infausto, e mi facevo 1 km pedalando. Un giorno l’uomo mi manda una mail con un link a Hikbik (http://www.sportlertours.com/) in particolare al Donau Radweg da Passau a Wien.Mi si prospettava una vacanza di circa 340 km in bici. La mia prima reazione fu: “Questo è pazzo”, ma risposi di Sì, proviamo.

 Fui e sono molto felice di quella decisione, quasi primordiale date le vacanze estive successive.Innanzitutto, il Donau non è blu come nei valzer, ma pedalare accanto ad un gigante che a volte è placido ed altre impetuoso da un innato senso di fluire della vita, degli eventi. A Passau il Donau (o Danubio, come dir si voglia) incontro l’Inn e l’Ilz. Impressionante è la differenza di colori tra i tre fiumi che diventano da lì in poi solo uno.Una costante della vacanza fu  la pioggia e non quella pioggerellina estiva, ma una pioggia che causò una piena del Donau che meno male dopo 4 giorni passò. Grazie a quella pioggia scoprì le konditorei per la pausa pranzo, la pausa merenda, la pausa arrivo a destinazione.  

Una delle ultime konditorei fu Demel. Si sa, è famosa, fa concorrenza a Sacher…ma noi non la conoscevamo. Eravamo a Wien da un giorno, anche un po’ infastiditi dalla vivacità caotica cittadina dopo una settimana trascorsa con il fiume in paesaggi placidi. Sulla metro avevamo perduto anche il cellulare quel giorno. Aveva appena concluso infruttuosamente i tentativi di recupero del cellulare anche tramite telefonate con la mia amica di Munich che scoprì che il telefono era in mano ad un turco. Senza nulla avere contro nessuno, uscimmo dal piazzale di Hofburg vidi una konditorei e ci gettammo in cerca di un ristoro anche mentale. A scelta scelsi la Anne Torte. Che bontà ! Manifestammo stupore deliziato mentre eravamo seduto ad un tavolino molto conteso. Talmente conteso che due dei posti lasciati liberi furono subito presidiati da una famiglia dell’est, che mandò a sedersi la propria figlia per “prenotare” il posto. Era molto imbarazzante, ma la torta ebbe la precedenza. Eravamo in vacanza e nulla più poteva rovinare la giornata…il padre della famiglia capì, tanto che si nascose dietro la moglie che aizzava la figlia al presidio. 

Tornata a Roma non potei non mettermi alla ricetta di una simil ricetta della Anne Torte. La trovai in tedesco. La invia alla mia amica di Munich per la traduzione. Infine la feci ad ottobre, dopo avere recuperato il cedro candito che non avevo mai avuto per le mani prima di allora.

ANNE TORTE

 

Ingredienti

 

250 gr di margarina

250 gr zucchero

1 pacchetto di vanillina

 ½ bottiglietta di aroma di rum

4 uova grandi

250 gr farina1

½  cucchiaino di lievito per dolci

125 gr di cioccolato amaro grattugiato

100 gr di mandorle spellate grattugiate finemente

50 gr di cedro candito  

Lavorare a crema la margarina, aggiungere gradatamente lo zucchero e la vanillina continuando a mescolare. Unire l’aroma e un uovo alla volta. Mescolare sempre per ottenere un composto omogeneo. Unire gradatamente la farina setacciata col lievito. Poi unire la cioccolata e le mandorle. Infine al composto unire il cedro candito a pezzettini (io l’ho passato prima un po’ nella farina). Versare il composto in uno stampo da 26cm di diametro. Cuocere in forno preriscaldato a 160°-180° per circa un’ora. Vi consiglio di controllare la cottura dopo i 40minE’ buonissima fredda e i giorni dopo (se resiste).  

1 Comment

  1. Pingback: Cena per i colleghi - seconda parte « Ma che ti sei mangiato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *