All posts tagged: Natale

Hvite kakemenn: biscotti di Natale dalla Norvegia

Letteralmente tortine bianche a forma di uomo, gli hvite kakemenn sono dei biscotti norvegesi di un candore impareggiabile Gli hvite kakemenn sono giunti dalla Norvegia e non se ne sono più andati. Ne è richiesto un bis per Natale. Non riesco a pronunciarne il nome. Non sono in grado di descrivere per filo e per segno l’incanto della loro delicatezza. Sono stati accolti in casa come i biscotti anemici, per poi essere divorati, senza timore, uno dietro l’altro. Non mancavano i biscotti di Natale in casa mia. Di altre ricette straniere nessuno avvertiva il bisogno. Ma quest’anno la Scandinavia ha fatto breccia nel cuore e nell’anima. Mai dopo Copenhagen mi sarei aspettata di pensare ancora a quelle terre così lontane e fredde. Prima fu il pane norvegese di Nigella, poi la corona di pane al cardamomo della Svezia e ora i biscotti bianchi della Norvegia. E posso dirti, fin da ora, che non è finita qui. La loro ricetta l’ho appresa tramite siti norvegesi e Christine Skaar. Lei, con il suo post, mi ha aiutato …

Kardemumma Krans: pane svedese per Natale

Pane svedese per Natale al profumo di cardamomo: così quest’anno si è aperta la stagione casalinga di dolci natalizi Kardemumma Krans a me ed un po’ anche a te. Corona al cardamomo a me ed un po’ anche a te. Ehi, ora si può parlare senza timore del Natale. Siamo nel mese giusto. Dire che mancano pochi giorni forse è esagerato, ma fa bene all’umore. Per chi come me perde facilmente la testa per un pizzico di tradizione, una manciata di spezie e un impasto natalizio, perché non affondare nel mani in un pane svedese per Natale? Non chiedermi come sono arrivata al pane svedese. Posso dire che è colpa del pane norvegese “rubato” a Nigella Lawson. Avevo bisogno per Twelve Loaves di un pane per Natale. Ho scelto una nazione a caso, non lontano dalla casa di Babbo Natale, ed ecco che è comparso nella mia vita il Kardemumma Krans. Il web offre un paio di ricette in un marcato svedese 🙂 per il Kardemumma Krans. Un corso intensivo di svedese su Google Traslator, …

L’epopea del Natale tra dolci e biscotti

E’ una tradizione. Lo è fare i biscotti di Natale, prendersi le ferie dal lavoro e diventare fattrice di un biscotto dopo l’altro. Ma è ugualmente tradizione raccontare dell’impresa del Natale. Così è successo per i dolci del Natale 2012 e pure per quelli del 2011. Quest’anno ho un po’ più diluito lo sforzo per i dolci lievitati del Natale durante tutto il mese di Dicembre. Ma non trascurabile, dai ammettiamolo, è stato lo sforzo in fatto di biscotti di Natale. Loro hanno un posto d’onore. Sono i biscotti di Natale a profumare la casa ed i doni, sono loro a rapirmi i giorni prima della grande feste. Augurandoti un Buon Natale ti lascio con qualche idea e molti entusiasmo in più. Perché se non c’è un biscotto di Natale che festa è?

Biscotti alla birra di Natale

Che questo sia per me un periodo beer-intensive è dato per assodato. Ma altrettanto assodato è che per Natale io passi qualche giorno avvolta dall’aroma dei biscotti in cucina. Far parte di una famiglia numerosa impone tante cose, tra le quali fare qualcosa sennò la macchina non cammina. Io temendo la mia naturale e spontanea incapacità ad unirmi alla vita di un gruppo rodato da anni ed anni di aneddoti, mi sono ritaglia tempo fa il compitino dei biscotti di Natale. Passare i giorni a inseguire ricette ed ingredienti mi libera dallo stress lavorativo e poi covo quel recondito piacere del fare qualcosa di buono per gli altri. I biscotti alla birra sono un classico di queste giornate dedicate al Natale. Alla Cavia sono sempre piaciuti,  mentre alla cuoca un po’ meno. Li ho già riprovati con la farina di segale. Quest’anno però dopo i giorni trascorsi nelle Fiandre e le ore piacevoli al festival delle Birre di Natale ad Essen, non ho resistito. Ho voluto arrivare ai miei biscotti alla birra, quelli che più …

Biscotti al lievito madre con fichi e cardamomo

Ci sono ricette che una volta che si sono intrufolate in cucina non ne escono più. E’ il caso della mia scoperta dell’acqua calda del Dicembre 2013 🙂 Una volta intuito che il lievito madre nei biscotti ci sta benissimo, non avevo altra necessità che adattarlo ai gusti della suocera. I “vicini”, capeggiati dalla suocera, hanno gusti particolare. A parte l’intramontabile odio per l’aglio e una viscerale resistenza alla cipolla, in fatto di dolci ecco…come dire…con le spezie non vanno d’accordo. Non ditegli che negli amati Stollen e Panforti le stesse spezie ci sono, ma i biscotti al lievito madre, caffè e pan d’epice non erano stati graditi, settimane fa, come meritavano. Ma io non mi lascio demoralizzare. Friulana sono e quindi anche testa dura. Se il nemico non l’annietti subito, tanto vale convincerlo con le buone maniere. Non ti piacciono le spezie, ma le mangi? Non mi resta che aggrazziarti i sapori con l’avvolgente cardamomo ed avvicinarti al mio Natale con i fichi. Ed eccoli qua i biscott al lievito madre con fichi e …