94 Search Results for: biscotti di Natale

Hvite kakemenn: biscotti di Natale dalla Norvegia

Letteralmente tortine bianche a forma di uomo, gli hvite kakemenn sono dei biscotti norvegesi di un candore impareggiabile Gli hvite kakemenn sono giunti dalla Norvegia e non se ne sono più andati. Ne è richiesto un bis per Natale. Non riesco a pronunciarne il nome. Non sono in grado di descrivere per filo e per segno l’incanto della loro delicatezza. Sono stati accolti in casa come i biscotti anemici, per poi essere divorati, senza timore, uno dietro l’altro. Non mancavano i biscotti di Natale in casa mia. Di altre ricette straniere nessuno avvertiva il bisogno. Ma quest’anno la Scandinavia ha fatto breccia nel cuore e nell’anima. Mai dopo Copenhagen mi sarei aspettata di pensare ancora a quelle terre così lontane e fredde. Prima fu il pane norvegese di Nigella, poi la corona di pane al cardamomo della Svezia e ora i biscotti bianchi della Norvegia. E posso dirti, fin da ora, che non è finita qui. La loro ricetta l’ho appresa tramite siti norvegesi e Christine Skaar. Lei, con il suo post, mi ha aiutato …

Biscotti di Natale 2009

E’ arrivato il momento. Stasera c’è la Cavia family reunion cui accennavo giorni fa. I biscotti son stati fatti ed impacchettati, come da tradizione avviata l’anno scorso. Quest’anno ho voluto seguire le tradizioni, innovandole e caso mai osando di più. Ecco allora che il cesto di biscotti 2009 contiene: – biscotti allo zenzero (doppia dose) – biscotti alla birra, così amati dalla Cavia – Cantucci con datteri, cioccolato e cannella – biscotti con ginepro e anice, una novità – biscotti con nocciole e cacao, per stuzzicare i più piccini, anche se ahimè non sono ancora dei grandi golosi come il resto della truppa (dose raddoppiata) – biscotti Hilda Törtchen, su stuzzichevole suggerimento di Comida De Mama – uno Stollen formato gigante, per portare un po’ di nord a Roma. Per le ricette, vi rimando al posto dei Biscotti di Natale 2008 per le ricette dello Stollen, dei cantucci, dei biscotti alla birra e dei biscotti allo zenzero (di cui ho raddoppiato le dosi quest’anno). Mentre, qui sotto trovate le rimanenti. BISCOTTI HILDA TORTCHEN Ricetta da Comida …

Biscotti di Natale 2008

Adoro fare biscotti da una vita. Credo di aver stupito mia madre a 10 anni quando mi misi a fare i primi biscotti la prima volta che decisi di dedicarmi alla cucina. Difficili? Ma neanche per sogno. La filosofia dei biscotti sta nella magia della moltitudine. Munitevi solo di pazienza, dedizione ed un po’ di spirito da mamma chioccia. E ve lo dice una senza figli e fardelli, tranne una Cavia. Quest’anno mi son presa ben due giorni di ferie per cucinare con un nuovo forno a casa di un’amica, Agnese. Grazie Agnese per l’ospitalità ed il forno straordinario. Perché due giorni per fare dei biscotti? Perché avevo da fare 10 sacchetti di biscotti per i nipoti della Cavia, poi uno Stollen per la famiglia della Cavia ed uno per Agnese. Poi i biscotti da regalare non ai nipoti ma a tutta la combriccola famigliare della Cavia. Per ultimo, ma non per importanza, fare un sacchetto di biscotti per una mia cavia occasionale: Concy.   Ecco il risultato dell’impegno profuso:     –    Stollen (dose …

Joulotorttu: biscotti finlandesi per Natale

Joulotorttu: li vidi, li impastai, li mangiai e ora è tempo di raccontarti la ricetta di questi aggraziati biscotti finlandesi per Natale C’è chi li chiama geni, chi strambi, sono quei personaggi nella cui testa frullano, a volte, strane idee. Frullano come girandole.Sotto Natale, spesso, io ricado in questa categoria di persone. Attenta e dedica a produrre biscotti che non mi accorgo che le ricette che ho già bastano e avanzano.Quest’anno frulla che ti rifrulla mi sono inoltrata curiosa e sorpresa nel Natale scandinavo. Che sarebbe stato un Natale in stile scandivano l’avevo cominciato a capire dal primo morso del Kardamumma Krans. L’entusiamso si trasferì presto agli Hvite hakemenn e giunse fino allo Julekage danese (o norvegese?). Infine, se di fine si può parlare, giunsero gli Joulotorttu. Loro sono finlandesi. Le mie fonti, non riservate, per capire come fare gli Joulotorttu provengono tutte da Pinterest. Un click dopo l’altro ho scelto la ricetta da cui partire. Mi sono lasciata, solo un attimo, intimorire dalla quantità di burro, ma la presenza della ricotta mi ha rassicurata subito …

L’epopea del Natale tra dolci e biscotti

E’ una tradizione. Lo è fare i biscotti di Natale, prendersi le ferie dal lavoro e diventare fattrice di un biscotto dopo l’altro. Ma è ugualmente tradizione raccontare dell’impresa del Natale. Così è successo per i dolci del Natale 2012 e pure per quelli del 2011. Quest’anno ho un po’ più diluito lo sforzo per i dolci lievitati del Natale durante tutto il mese di Dicembre. Ma non trascurabile, dai ammettiamolo, è stato lo sforzo in fatto di biscotti di Natale. Loro hanno un posto d’onore. Sono i biscotti di Natale a profumare la casa ed i doni, sono loro a rapirmi i giorni prima della grande feste. Augurandoti un Buon Natale ti lascio con qualche idea e molti entusiasmo in più. Perché se non c’è un biscotto di Natale che festa è?