Torte
comments 3

Victoria sponge ai mirtilli con creme de cassis

Victoria sponge ai mirtilli fa 39 anni?

Quando ci vuole, ci vuole. Parlo del punto di domanda.
Ogni certezza è scomparsa, assieme al bisogno di averla, da quel giorni in cui mi sono svegliata zia.
Non mi prendo sul serio neppure io. Non mi interessa. Ogni cosa ha cambiato la propria dimensione. Il grande si è fatto piccolo, il piccolo è diventato grande.
La gioia imperversa ovunque da un messaggio di whatapps ad una fotografia con un pargolo (bellissimo) che dorme.

L’età che è in me, quella che aumenta anno dopo anno, ha imposto di trovare almeno un punto fermo a cui aggrapparsi. Serviva un’entità capace di resistere al turbino esistenziale di queste ore. Insomma, non potevo far altro che puntare su un classico come la Victoria Sponge.
Classico ma non immutabile. E’ stata trasformata come solo Oliviero poteva: Victoria Sponge ai mirtilli con creme de cassis per la zia 39enne.

Mi sono svegliata zia con un bell’anticipo. Ben tre settimane, ma non tanto da farmi evitare di prenotare per la data attesa il biglietto del treno (insomma, devo ancora prendere in braccio Oliviero).
Squillò il cellulare appena poggiai la borsa in ufficio. Erano le 7.30 del mattino. Cambiò tutto.
Due messaggi a svelarmi l’accaduto delle 4.55 del 14 maggio 2015.
Li rilessi. Mi si appannò la vista. Una smorfia in volto. Meno male, non c’era nessuno. Non avrebbe capito. Un respiro, profondo. Composi un numero. Poi un altro: “Ciao, zia”. Lacrimuccie, pure ora e non per l’ultima fetta della Victoria Sponge ai mirtilli.

Poco dopo arrivarono i 39 anni e fui così impreparata da trovarmi sola con dei mirtilli, la marmellata di mirtilli e della crema di cassis. La scelta è nata grazie a Fedora e Chiara per la loro Madeira cake alla frutta e sciroppo al VOV. Loro erano più Madeira cake oriented, io sono andata su un altro classico della pasticceria inglese. Ma senza di loro, questa torta non ci sarebbe stata e neppure l’idea di sfruttare un alcolico garbato come la creme de cassis.

A posteriori ogni ingrediente della Victoria Sponge ai mirtilli sembra avere un suo senso.
La torta nasconde la delicatezza di quella nuova vita che ora ha un volto ed un nome.
La dolcezza dei mirtilli e della marmellata racchiude gli sguardi storditi ed impegnati di due ragazzi diventati, quasi per incanto, genitori.
La creme de cassis nasconde, rispettosamente in secondo piano, gli zii di Roma, due tipi di zii che a modo loro si fanno sentire.

Un’altra lacrimuccia in vista. Oddio, chi mi da un fazzolettino?
Io gli do la ricetta 🙂
(PS. La ricetta è presa da How to eat di Nigella Lawson, un altro classico di cui sto imparando a fidarmi).

Victoria sponge ai mirtilli

victoria sponge ai mirtilli e cassis

Ingredienti per ciascuna Victoria Sponge.
Sono necessarie due torte.

125 grammi di burro morbido
125 grammi zucchero di canna
2 uova
1 cucchiaio di creme de cassis
125 grammi di farina di farro
1/2 cucchiaino scarso di lievito per dolci

Per decorare:
100 grammi di mirtilli freschi
200 grammi (circa) di marmellata di mirtilli
2-3 cucchiai di creme de cassis
zuccchero a velo

Cominciamo con qualche regola da zia.
Quattro sono le cose da fare assolutamente prima di cominciare a lavorare:

  1. assicurati di aver lasciato il burro (non salato) fuori dal frigorifero a sufficienza. Deve essere morbido e facile da lavorare;
  2. prepara 2 stampi di 21 centimetri di diametro. Dai preferenza a 2 stampi a cerchio apribile o di silicone. Il mio forno non è grande abbastanza, ma non è difficile organizzarsi per cuocere due Victoria Sponge in sequenza, parola di zia;
  3. pesa gli ingredienti in anticipo;
  4. mescola assieme farina e lievito per dolci;
  5. preriscalda il forno a 180°C.

Fatto tutto questo sei pronto a fare la tua torta a strati chiamata anche torta sandwich.

Monta il burro morbido assieme allo zucchero di canna.

Aggiungi un uovo alla volta. Dopo ogni uovo unisci anche 1 cucchiaio della farina prevista dalla ricetta. Agevolerà il tuo lavoro.
Se come me usi le fruste elettriche, puoi passare, a questo punto dalle fruste a spirale, utili per il burro, alle classiche fruste per la torta. Ovviamente fai il cambio di fruste staccando la spina del frullino.

Versa il cucchiaio di creme de cassis. Mescola ancora.

Non ti resta che aggiungere gradatamente la farina ed amalgamare il tutto.

Versa il contenuto negli stampi.

Cuoci, in forno preriscaldato, a 180°C per 25-35 minuti. Fai la prova dello stecchino.

Una volta raffreddate entrambe le torte è ora di comporre la Victoria Sponge ai mirtilli.

Gira le torte di modo da avere il lato più liscio pronto per la decorazione.
Spennella la creme de cassis sopra ogni torta.
Distribuisci sopra ogni torta, bagnata con la creme de cassis, la marmellata di mirtilli.
Sopra una delle due torte, meglio quella che farà da base, metti tutti i mirtilli ben sparpagliati.

Tocco finale, chiudere il tuo sandwich di torte e distribuire abbondante zucchero a velo sopra la Victoria Sponge ai mirtilli con creme de cassis.

Un mirtillo sopra lo zucchero a velo sarà una sbarazzina decorazione.

Sei pronta (o pronto) per festeggiare?


Se della creme di cassis vuoi saperne di più:

3 Comments

  1. Ma qui è cambiato tutto??
    Meraviglia la torta e meravigliosa la zia!
    Auguri!

  2. pasticciona says

    Cara neo-zia, avverto un certo languorino alla vista della tua torta e la tua emozione per il lieto evento è contagiosa.

  3. Sorellina says

    Mi sa tanto che questa diventerà la torta di compleanno di Oliviero.
    Il nipotino ringrazia con uno dei suoi sorrisi sdentati tanto teneri quanto buffi e reclama di esser preso in braccio dalla zia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *