Collaborazioni, Torte
comments 3

Mini cake di Nigella all’arancia

Mini cake di Nigella all’arancia per sentirsi ricche

Cos’è la ricchezza?
La mia è nascosta dietro queste tortine, che la Cavia si ostina a chiamare muffin e che  nascondono da una ricetta per baby bundt. Per completare l’opera qui le chiamo mini cake di Nigella: perché questo sono.

Potrei buttarmi nella più garbata descrizione del profumo d’arancio che le mini cake, dal nome incerto, emanano. Ma sarebbe troppo banale, perché di buccia d’arancia ne ho grattugiata per farle. E quindi il profumo è solo il naturale risultato.
Ancora più scontato sarebbe dire che la velocità non è cattiva consigliera. In meno di dieci minuti le tortine di Nigella arrivano in forno. Ne escono dopo una mezzoretta. Più puntuali di una bella ragazza 🙂

Si parlava di ricchezza e come tutti i veri ricchi non ho svelato dove questa si nasconde.
Per essere ricchi, così come felici, sani e belli, ci vuole fortuna.
Perché la fortuna arrivi, bussi alla porta e rimanga in salotto, ci vuole quel pizzico di fortuna (ancora lei), che solo chi cerca può trovare.

Quel pizzico di fortuna che serve è imbattersi in una copia usata di How to be a domestic goddness, nato dalla goduriosa penna di Nigella. Capita poi che quel libro ti sia regalato e che ne stia silenzioso accanto al divano per alcuni mesi, finché non te ne innamori.
Ma l’amore non dovrebbe avere nulla a che fare con la ricchezza.
Eppure stiamo arrivando alla mia ricchezza, quella che non posso donare al pari degli avari.

Le mini cake di Nigella nascono dalla ricchezza di una domenica pomeriggio pigra, senza impegni, se non la lettura ed il dolce far niente. In questo tempo sospeso ho dato sfogo al mio amore: sporcare la cucina 🙂

Mini cake di Nigella all’arancia

Mini cake all'arancia rdb

125 grammi di yogurt (o kefir come piace a me)
75 grammi burro fuso
2 uova medie
buccia d’arancia grattugiata
150 grammi farina di farro
1/2 cucchiano di bicarbonato di sodio
pizzico di sale
125 grammi di zucchero di canna

170°C per 30 minuti

Ricordati di sciogliere a bagnomaria il burro. Solo allora potrai cominciare.
E si comincia col preriscaldare il forno a 170°C. La preparazione sarà rapida.

In una ciotola mescola assieme yogurt, burro fuso, uova e la buccia grattugiata dell’arancia.
In un’altra ciotola mescola farina, bicarbonato di sodio, sale e zucchero di canna.
Ora versa gradatamente gli ingredienti secchi nel composto a base di uova.
Mescola. Per queste tortine di può bastare una frusta da cucina e pochissimo olio di gomito.

Versa il composto in uno stampo per 12 mini cake (o muffin).

Cuoci in forno caldo a 170°C per circa 30 minuti.

Togli dal forno e fai raffredare prima di servire.

PS. Non fare troppe briciole sul libro che stai leggendo durante la tua ricca domenica. La ricchezza delle mini cake non è tanta da pagare anche la donna di servizio 🙂

3 Comments

  1. Non passavo qui da troppo tempo… è sempre un piacere leggerti 🙂 Queste tortine sono fatte con quello stampino per i dolcetti francesi alla cannella… non ricordo come si chiamino ma ho capito, sono loro! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *