Torte
comment 1

Cioccolato bianco e crostatine

Cioccolato bianco, impegni, uomini di casa e crostatine

Non ci credo più. Il momento perfetto non esiste, se così non fosse non avrei mai fatto queste crostatine.

Forse succede solo a me. Ogni anno ci sono dei momenti in cui i miei pianeti e la mia agenda esistenziale impazziscono. Improvvisamente c’è questo da fare, quest’altro da seguire, qualche sorpresa e poi…vorrei solo dormire.

Per me maggio è uno di quei momenti.
Essere nata in mezzo a questo turbinio, persino nel mezzo di un terremoto, avrebbe dovuto rodarmi. Ma dopo i trent’anni nessun rodaggio è ancora sotto garanzia. Sarebbe anche immorale pretenderlo.
Non resta che pedalare, direbbe qualcuno. Io preferisco dire, non resta che impastare.

Così ebbra di dolcezza, incapace di attendere il momento giusto, ho viziato chi assisteva placido a tutto questo.
Maggio è anche il mese del Giro d’Italia, quindi anche il divano di casa ha un gran da fare. E chi sta sopra il divano ha bisogno di nuove energie.
Se poi quel qualcuno ha un debole dichiarato per il cioccolato bianco, non posso che o essere gelosa o cedere all’evidenza ed unirmi in questa piccola perdizione.

Ho optato per il cioccolato bianco. Molto più facile che intraprendere una battaglia persa.
Sarà anche merito del Giro d’Italia. E’ dai tempi di mio nonno che il giro l’associo con uomini silenti e solitari in casa incantati ed imbambolati davanti ai pedali che girano sullo schermo.

Meno male che con l’ultimo uomo di casa 🙂 ci sia di mezzo anche il cioccolato bianco, così almeno lo trasformo in crostatina.

 

Crostatine al cioccolato bianco

crostatine cioccolato bianco

 

Ingredienti per 6 crostatine da 10 cm di diametro

Per l’impasto:
250 grammi farina di kamut
120 grammi di burro freddo
75 grammi zucchero di canna
2 uova medie

Per il ripieno:
150 grammi di cioccolato bianco
85 grammi kefir (o yogurt)
buccia di limone

Per decorare:
zucchero di canna
pistacchi

Per l’impasto delle crostatine ho seguito lo stesso procedimento delle crostatine al cioccolato fondente.
Ho messo  in una ciotola la farina di kamut con il burro freddo tagliato a dadini.
Ho lavorato il tutto con le mani per ottenere un composto quasi sabbioso.
Poi ho unito lo zucchero di canna e ho mescolato.
Infine, ho aggiunto le 2 uova e ho cominciato a lavorare con le mani.
Ottenuto un panetto sufficientemente omogeneo l’ho diviso in 6 parti. Per tagliarlo in 6 parti ho fatto un rotolone e poi l’ho diviso. Ogni parte l’ho anche schiacciata un po’ con le mani.
Ho avvolto ogni parte in pellicola alimentare e le ho riposte in frigorifero per 15 minuti.

Trascorso questo tempo ho steso ogni parte con le mani ed il mattarello e l’ho messa dentro lo stampo col fondo estraibile. Avendo solo 4 stampi, ho lasciato in frigorifero le 2 parti eccedenti. Queste le ho cotte dopo le altre crostatine.
Ho tagliato con un coltello la parte in eccesso lungo i bordi. Poi ho riposto nuovamente le crostatine vuote in frigorifero per 10 minuti.

Ho preriscaldato il forno a 170°C.
Ho punzecchiato il fondo di ciascuna crostatina con i rebbi della forchetta e ho messo sopra ognuna di loro della carta forno e le palline di ceramica.
Ho cotto a 170°C per 20 minuti, poi ho proseguito la cottura senza palline di ceramica e carta forno per altri 10 minuti.

Ho fatto raffreddare.
Poi ho sciolto nel forno a micronde il cioccolato bianco ed ho unito il kefir e un po’ di buccia di limone grattugiata.

Sopra ogni crostatina ho distribuito la crema di cioccolato bianco.
Ho decorato ogni crostatina con un po’ di zucchero di canna e pezzetti di pistacchio.

Consiglio di servire le crostatine dopo qualche ora.



1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *