Biscotti
comment 1

Chocolate crinkle cookies

Sono loro, uno dei biscotti “nuovi”  giunti fino alla festa di famiglia del Natale 2013.
Ogni anno appresto una lista dei biscotti da fare. Poi in fase di impasti vari la cambio. E’ più forte di me.
Non resisto al fascino del nuovo. Oramai è un classico che riveda la ricetta dei biscotti alla birra, ma quest’anno non ho tentato di allontanare da me l’esperimento. Profumo di Biscotti di Rossella Venezia rilanciava l’idea dei biscotti al cioccolato con i Chocolate crinkle cookies.
Sì, i World Peace Cookies già impastati e riposti nel frigorifero reclamavano la scena. Ma nulla da fare. I piccoli Chocolate crinkle cookies mi hanno commossa. Ho dovuto, e dico dovuto, fare anche loro.
Alle nove di un sabato sera ero lì a cuocerli. La giornata trascorsa tra Panforti, biscotti arancia e cardamomo e speculoos mi lasciava ancora quell’ampio margine di entusiasmo che stamattina, dopo la festa di famiglia, si è tradotto in oltre dieci ore di sonno.
Ma lo posso dire anche quest’anno: ne è valsa la pena.

Dato che devo arrivare al dunque e c’è una mamma che ne vuole la ricetta, ecco come fare i Chocolate crinkle cookies con dose doppia. Doppia perché alla dolcezza non si comanda.

Chocolate crinkle cookies

240 gr cioccolato fondente
190-200 gr farina tipo 00
1 + 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
40 gr cacao in polvereun pizzico di sale
120 gr burro a temperatura ambiente
200 gr zucchero di canna
2 uova medie
80 gr kefir (o latte)

Per decorare:
abbondante zucchero semolato
abbondante zucchero a velo

Ho cominciato col fondere il cioccolato fondente. Io ricorro al forno a microonde, ma la cottura a bagnomaria sarebbe l’ideale.
Poi in una ciotola mescolare assieme la farina col lievito ed il cacao, nonché l’onnipresente pizzico di sale.

Con le fruste a spirale montare a crema il burro tagliato a pezzettini.
Poi unire lo zucchero di canna ed amalgamarlo alla crema di burro finché il composto diventa omogeneo e quasi cremoso.
Unire le due uova, una alla volta. La pazienza premia per questi biscotti.

Versare il cioccolato fondente ed amalgamarlo.
Arriva quindi il tempo degli ingredienti secchi, già mescolati assieme. Versare metà del mix di farina, lievito, cacao e sale e mescolare. Fino a questo punto si possono usare ancora le fruste, poi diventa complicato.
Unire man mano il latte e poi il resto della farina.

Lavorare l’impasto con le mani bene infarinate.
Ottenuta una palla omogenea avvolgerla  nella pellicola e porla in frigorifero per almeno 2 ore.

Passato il tempo del riposo (spero anche tu oltre che dell’impasto), porre in un piatto lo zucchero semolato ed in un altro lo zucchero a velo.
Preriscaldare il forno a 180°C.
Intanto, fare tante palline di massimo 2 cm di diametro. Il mio consiglio è di pulirsi spesso le mani. L’impasto infatti risulterà appiccicoso e nei palmi tenderà a rimanerne un po’. Pulendosi ed asciugandosi le mani spesso la formazione delle palline sarà più agevole.

Prima di porre i biscotti sulla teglia ricoperta con carta forno, passare le palline nello zucchero semolato e solo dopo nello zucchero a velo. Io le ho fatto “saltare” negli zuccheri in gruppi di 5-6 palline alla volta.

Si cuociono, infine, in forno caldo a 180°C in 10-12 minuti.
Abbi cura di distanziarle bene sulla teglia.
Sono cotto quando si staccano bene dalla carta forno.

Lasciati stupire dalle crepe (crinkles) che si formano da sole in superficie e che giocano col contrasto bianco-nero.

 

1 Comment

  1. pasticciona says

    Grazie per la ricetta,peccato che sono appena rientrata dalla spesa e in casa non ho abbondante cioccolato:prometto che farò questi biscotti bicolori al più presto: Buon Natale, dolce Ross e auguri di liete feste anche alla tua inseparabile metà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *