Eventi, Senza categoria
comments 5

Si va in vacanza…

Le regole del comunicare sono chiare. Se si ha bisogno di dire qualcosa, si fa un bel respiro e lo si dice.
Le regole della vita sono altrettanto lampanti. Tutti si riposano.
Le regole di questo blog sono non di meno esplicite. Fa caldo, annaspo dal calore, la valigia e la porta dell’ufficio sono chiuse. Vabbe’, la valigia ancora deve essere riaperta e sistemata. Però di una cosa sono certa: E’ tempo di partire.
Non mi resta quindi che darti una pacca sulle spalle e dire:
Raga 🙂 ci si vede tra qualche giorno, ora vado in Normandia“.

Certo, non posso aspettarmi che anche tu compare, di letture e magnate, vada in ferie i miei stessi giorni. La buona samaritana che è in me decide quindi di affrontare il caldo e lasciarti qualcosa  da leggere tra Ma che ti sei mangiato ed il resto del mondo. E se c’è un buon samaritano in te, perché non cliccare Mi piace sulla pagina Facebook di Ma che ti sei mangiato? 🙂
Ma veniamo a noi:

10 post di Ma che ti sei mangiato da rileggere

  1. Cake è… Un contest che cada a pennello. Chi non ha voglia di mettersi a fare una Cake che oltre il caldo ha superato i confini ed il tempo?
  2. #Jerusalemdinner. Se del caldo ti lamenti, datti alla cucina medio-orientale.
  3. 5 cene tra amici. Uno dei post più letti in questa torrida estate…piena di amici, mi pare di capire.
  4. I biscotti ed un incantesimo. Sognamo in cucina ed altrove mettendoci a fare qualcosa.
  5. 5 libri con 5 ricette. Letture che possono distrarre. Che a questo punto potrei fare diventare 6 libri con Ancient Grain e 6 ricette con la torta con crème de cassis. Oppure ti posso sempre rimandare alle letture dell’anno scorso.
  6. Amaro ed yogurt. L’abbinamento insperato.
  7. Erbe aromatiche nel pane. Per far spuntare un po’ di fame.
  8. Torta di riso venere. Stupiamo tutti.
  9. Alcune idee a base di pesca. Tra torta, riso ed insalata di farro.
  10. Letture attorno al Il Talismano di Ada Boni.

E dato che non sono sola …

fashion-films-funny-face

10 post altrove a cui dare una bella occhiata

  1. Con le mani in pasta. Un blog che amo perché nasconde una bella famiglia e una persona vera come Manuela.
  2. Farfalle in un lazzaretto e Cucina precaria si incontrano in un’intervista. Non resta che leggerla.
  3. Csaba, le origini di un personaggio tra cucina e sogni in un post apparso su Honest Cooking.it.
  4. Il contest degli altri #1: Cibo for me e My secret dinner.
  5. Il contest degli altri #2: Le mele ed i blogger friulani con QB FVG. Nessun altro contest ha in palio mele e sidro.
  6. Plated Stories. Due maestre del foodblogger, foodphotography e delle emozioni si incontrano in un blog tutto loro.
  7. Anguria, menta ed aceto di sidro, immagina di farne un cocktail.
  8. Di Assunta ti ho già parlato, ora non resta di vedere come prosegue Tessitura a mano di Assunta.
  9. Gli amici del bar, lasciarli soli con le loro scoperto di cibo e bevande è impossibile. Bisogna unirsi a loro.
  10. Griottes, palette culinaire per sognare ancora.

Cosa devo dirti ancora a parte ricordarti che puoi leggermi anche su Momenti di Pane, E birra sia e su QB Friuli (versione cartacea)? Ah, sì. Fabrizio Gallino pubblicherà a brevissimo un libro sui vini della Valle d’Aosta. Brindiamo con lui e …

richard+avedon_vintage+balloons+audrey+hepburn_large

 

Raga 🙂 ci si vede tra qualche giorno, ora vado in Normandia“.

 

Immagini tratte da Cenerentola a Parigi.

5 Comments

  1. Uh, le immagini di uno dei miei film preferiti.. Buone vacanze, grazie dei preziosi consigli e… non mi resta che concludere con una funny face 🙂

  2. rossdibi says

    @Cristina Stessi gusti! Come non amare quel film che parte da una libreria. Buone ferie a te!

  3. buone vacanze e grazie per i consigli, oltre quelli sul Canada 😉

  4. pasticciona says

    Vacanze tanto agognate perchè il lavoro è stato spesso pesante. Tu e la Cavia rilassatatevi e noi vi aspettiamo, come sempre curiosi delle vostre prossime esperienze francesi

  5. Grazie Ross per la menzione!! Aspetto anche la ricetta? :p 😉
    Un bacio a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *