Eventi, Libri, Torte
comments 3

5 libri con ricette per il prossimo compleanno

Il 24 maggio gli anni si fan 37. E già ci penso.
Una bella tappa tanto che ho scoperto solo adesso che c’è un numero che non mi piace. Per una mezza statistica come me questo può essere un problema. Lasciati da parte i 36 vorrei passare direttamente ai più corposi 38, ma mi dicono che non si può fare. Fidiamoci.

A parte queste riflessioni tra il capriccioso e il banale in fatto di numero, come arrivo a questo compleanno?
Carica e sognante direi.
Non so come, ne tanto meno perché, sono diventata di un bravo nell’evitare le preoccupazione come categoria esistenziale. L’ansia a volte c’è, lo stress bussa alla porta, ma nel mio orticello oh mamma come mi sento bene.
Questo si riflette anche in quello che letto.

Per capire se questo è solo un caso, mi metto a fare la saccente e a suggerire 5 libri da leggere prima del tuo prossimo compleanno. Se poi arriverai anche tu, carico e sognante, allora vuol dire che le parole e l’arte del narrare sono veramente una buona medicina. Nel caso i libri non bastassero per ogni libro abbino una ricetta.

Quindi 5 libri e 5 ricette da leggere e provare prima del tuo prossimo compleanno.  Ti piace come proposta?
Immagina di trovarti di fronte ad un numero che non ti piace e di volerlo comunque affrontare. Non ti resta che sognare e questi libri mi hanno portato in quell’angolino della vita dove molto acquisisce un calmo senso.
Le ricette poi sono state un dolce contraltare all’attività celebrale della lettura.

Primi di cominciare a sciorinare titoli e descrizioni (molto soggettive) ti lascio qualche dritta dove trovare i libri. Oramai siamo nell’epoca del coupon sfrenato. Ultimamente non male sono le offerte di CupoNation in  fatto di acquisti in librerie online. Dagli un’occhiata.

Ecco la mia lista dei 5 libri da leggere prima del tuo prossimo compleanno. Per convincerti meglio ad ogni libro abbino una ricetta di questo blog. Può servire? 🙂

 

#1 Chocolat di Joanne Harris. Scettica sempre, ad oltranza, eppure me lo sono scaricato sul Kindle e l’ho letto. Parola dopo parola, atmosfera dopo atmosfera, ho volato. Leggiadra e realistica. Ho scoperto come gli occhi possano vedere anche nell’immaginazione. Non lo avrei mai detto.
Premetto il film non l’ho visto, mai. Solo un paio di minuti.
Il libro l’ho divorato, quasi assaggiato giorno dopo giorno. Ho amato lo stile, fluente  e morbido. Ho ricercato ossessiva quella sincerità nel far percepire opere ed omissioni della vita dei piccoli paesi, dove c’è chi sa cosa si deve fare e chi fa. Soprattutto ho colto dell’ottimismo in quel desiderio di essere ostinatamente se stessi. In mezzo a tutto questo esplode la voglia di cioccolato.
Così suggerisco le albicocche al cioccolato.

 

 

#2 The Paris Wife (Una moglie a Parigi) di Paula McLain . Qui ho voluto prendere una pausa da Joanne Harris. La volevo ancora, ma ho tentato di moderarmi. Sono inciampata indirettamente su altro mio mito. Hemingway. Qui però si racconta in forma decisamente romanzata la storia della sua prima moglie che dagli Stati Uniti si fece portare in Europa. Un libro più realista. La vita parigina, gli intrecci di caratteri, sogni ed ambizioni, quell’incrinarsi dei rapporti. Forse non un capolavoro, ma sicuramente un libro dove curiosare su un mito della penna. Perché scrivere non è vivere.
E non si vive se non si mangia qualcosa. Volendo mantenere un che di sognante, eccoti la ricetta di una torta al cocco e sesamo. Un’ottima scusa per concedersi un elogio del cocco.

 

 

 

#3 The girl with no shadow (o The Lollipop Shoes o Le scarpe rosse) di Joanne Harris. Non ho resistito. Ancora lei, la Harris. Stavolta stupisce. Si è a Parigi. Lei, Vianne, è cambiata, dubita di quel suo voler essere se stessa. Si nasconde, cambia nome. Emerge la figlia, che da adolescente si fa irrequieta e cerca quell’energia di vita che la madre tenta di placare. Poi però tutti devono essere quello che sono e riemerge pure Vianne.
Questo l’intreccio, mentre la narrazione è quella, magicamente di Joanne Harris.
Ed io non posso che offrirti del cioccolato per giovani spose, che però ha effetto su tutti.

#4 More Home Cooking di Laura Colwin.  La mia amica. Per trovare questo libro ti consiglio la soluzione Abebooks, che apre le porte all’universo dei libri usati sopratutto però in lingua straniera. Infatti, More Home Cooking non mi risulta essere stato tradotto ancora in italiano.
E’ un libro di ricette raccontate con potenti appigli a quella vita di tutti i giorni che non sempre ci fa entusiasmare. Con Laura Colwin ho trovato un’amica immaginaria alla mia età. Poche pagine al giorno e non mi sentivo nè sola nè indifesa.
Spesso Laurie mi ha portato in cucina o per fare una zuppa di lenticchie o una torta alle ciliegie. In realtà la storia di questa ricetta è un po’ lunga, di certo c’è che è di una facilità estrema nel farsi e quel rosso delle ciliegie sono fin troppo irresistibili.

 

 

#5 Garden Spells di Sarah Addison Allen. Erbe del giardino che passando per la cucina diventano magia e narrazione. Niente bacchette magiche, niente intrighi garbati alla Harry Potter. Qui vite normali fate di fughe dal paese, ritorni, rapporti tra sorelle, personaggi strambi e persino storie d’amore, volute o temute, si ritrovano davanti al lettore. L’incanto c’è, la capacità di catturare con le irrinunciabili banalità della vita quotidiana pure. Ecco un altro modo per “accontentarsi” di quello che si ha e di sognare.
Ed in fatto di magie culinarie non posso che riportati i biscotti incantati. Questi sì per me si sono rivelati in più occasioni un vero e proprio incantesimo.

E ora, sveglia!
Si avvicina il 37, si spengono le luce sulla fantasia. E’ tempo di essere carichi e sognanti…o di consigliare altri 5 libri da leggere prima del prossimo compleanno.

Altri post con consigli di lettura sono:
Letture: tra consigli, emozioni e desideri

Il patriarcato della luna
Il ritratto di Maria
Un assaggio di storia
Il Friuli ed i suoi scrittori 
Isole, incontri, pub: intervista con l’autore 
Letture di una foodblogger 2010
Mastering the art of French Cooking
My life in France
Il mondo di Gianni Cosetti
Gianni Cosetti: la cucina carnica di un orso

L’immagine di apertura del post è presa da Bookopia.

3 Comments

  1. Mi segno tutti i libri, da qui al mio compleanno tempo non manca. Mi incuriosisce soprattutto quello della Harris, ho visto il film, ma si sa i libri sono tutta un’altra cosa..buon inizio settimana (per gli auguri ancora c’è tempo :))
    Chiara

  2. pasticciona says

    e…. per chi è tanto pigra da non saper leggere in inglese e ha da tempo superato i 37 anni cosa suggerisci? Intanto non ti faccio gli auguri! Aspetta che giunga la data del tuo compleanno:cara denigratrice del numero 37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *