Senza categoria
comments 24

Le ricette per gli sposi

Sposi ? Chi si sposa?…Mi pare di sentir fociare, là in lontananza, sul web.
Ah, ti colto in flagrante. Non hai letto Oh, ma ci sposiamo? Ti perdono, il fatto è che anch’io faccio fatica a far mia del tutto la decisione.
Per la precisione, bisognerebbe parlare al momento di futuri o promessi sposi. Qualcuno direbbe anche fidanzati, ma queste son parole che potrebbero far tremare qualcuno:)
Però carta oramai canta: il 14 aprile ci sposiamo, io e la Cavia abbiamo deciso che gli esperimenti sono finiti. Si fa sul serio. La mamma già freme ed io già le rimbrotto. Nel mezzo sono incredula, spaventata ed emozionata insieme. Ma di questo ti raccontare nel proseguo di Oh, ma ci sposiamo.

Per ora ti presento il mio matrimonio così come lo potresti vivere tu.

Per noi il sogno è un matrimonio bello e semplice assieme, che poggi su ciò che siamo e su che crediamo giusto che sia. Le esagerazioni sono bandite. L’unica nota a cui puntiamo è la sincerità, che spesso fa rima con amicizia. Accoglieremo festandi gli amici che ci sono stati vicini in vario modo nelle nostre vite e che vorremmo accanto sempre.

E lo stare accanto a volte si concretizza in qualche piccolo gesto che sa rimanere nel tempo. Qui sorge il tema delicato dei  regali di matrimonio, sembra quasi che nessun invitato possa esimersi dal chiedere cosa desideriamo.
Un tema spinoso, al limite dell’imbarazzante. Però se il matrimonio deve essere una festa, una festa che si rispetti richiede solo la vicinanza.

Ed eccoci quindi tutti assieme attorno ad una tovaglia poggiata per terra. Siamo tutti allo stesso livello e festanti, pronti a raccontarsi i segreti per un matrimonio felice, oltre le mille chiacchiere che lo circondano.

Ed è questo il regalo che veramente vorrei, o vorremmo perché ora io son io, lui è lui, ma io più lui fa noi.

Hai in mente i vecchi ricettari della nonna o i fogli volanti di ricette della mamma? O i vecchi libri di cucina che si tramandano da una cucina all’altra, dove i fogli cominciano a staccarsi ma le ricchezze che nascondo emergono con eleganza e determinazione assieme? O i ritagli di riviste oramai storiche che la mamma o la nonna o la zia han voluto conservare, perchè lì c’era una ricetta per loro preziosa?

Per me sono la cosa più squisita che ci sia, così carichi di memorie, di ditade lasciate per sempre, di appunti preziosi. Sono piccoli pensieri che sanno resistere al tempo, che sfidano la modernità per tramandare un piccolo sapere. Sono poche parole che sanno stare accanto negli attimi della vita.
Ecco che allora lancio solamente un contest un po’ sui generis.

Le ricette per  gli sposi è il regalo che vorrei. Hai tempo fino alla fatidica data per pubblicare nel tuo blog o inviarmi via email una tua ricetta o racconto o suggerimento di cucina che vorresti finisse nel libro di ricette per gli sposi.
Dopo il viaggio di nozze mi metterò al lavoro come ogni brava sposina. Ma prima di farlo in cucina lo farò alla scrivania, perché oltre a pubblicare online i link ai vari contributi ricevuti, li raccoglierò in un unico file scaricabile liberamente per te e stampabile per me.

Cosa ne dici?

La fatidica data, nonchè scadenza del contest, è il 14 aprile 2012.
I link ai tuoi contributi nonchè eventuali domande li e le puoi lasciare nei commenti.
Mentre se vuoi scrivermi, l’indirizzo email è rori[.]rori[@]libero[.]it, ricordati solo di usare come oggetto “Le ricette per gli sposi”.


 

If you don’t speak or write Italian, no problem. That’s an open contest.
The Spouses’ Recipes is the special present that I ask you to do for my wedding. Feel free to send me till 14th April 2012 a recipe, a suggestion, a food related memory, that you think relevant to give to a modern spouse.
Leave your link to your post in the comments. For any request of clarification, don’t be afraid, write to me at rori[.]rori[@]libero[.]it (use as email object “The Spouses’ Recipes”).

Le immagini sono tratte da Holiday (The Picnic) di James Tissot 1876 e da un Bisquick recipe book del 1933.

24 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *