Secondi, Vino
comments 3

Polpette ai datteri con Barbera d’Alba

…provare per credere 🙂
Come ogni mese e sempre con lo stesso entusiasmo, ho provato ad abbinare un piatto al vino che l’esperto Fernando (@fernandowine) di Winexplorer propone. Babbo Natale mi ha portato in anticipo il Barbera d’Alba 2009 dell’Azienda Agricola Borgogno Francesco. Un vino deciso, intenso, quasi rude nei suoi toni. Pensare ad un abbinamento non è stato facile, data la volontà di non cadere nel banale e di dover testa all’ottima proposta di Coda alla vaccinara di Amara Dolcezza. Alla fine la scelta meditata è caduta su un piatto di carne, sì, ma che sapesse combinare il clima natalizio del momento con la ricchezza delle spezie, tutto in chiave mediterranea.
Così nascono queste polpette ai datteri cotte in sugo di pomodoro arricchito con Zatar e Harissa. L’Harissa da il tono piccante e delicato assieme essendo un mix di paprika, cumino, zenzero, curcuma. Mentre lo Zatar richiama in un colpo solo il timo, l’origano, la maggiorana, la santoreggia ed il coriandolo. Questa combinazione di spezie si affianca al dolce tocco dei pezzi di dattero.

La Cavia e la cuoca han molto gradito la scelta del piatto e del vino, fino al punto di spazzolare il piatto in un  batter d’occhio e di pulirlo a dovere con la scarpetta di pane 🙂

Polpette ai datteri in salsa di pomodoro speziata

Ingredienti per 16 polpette della grandezza di una noce

400 gr di carne macinata di bovino
1 scalogno
8 datteri
1 uovo
2 cucchiai di pan grattato
un pizzico di sale
poco pepe macinato sul momento

olio extra vergine d’oliva
350 gr sugo semplice di pomodoro
1 cucchiaino di Zatar
1/2 cucchiaino di Harissa in polvere

Ho cominciato con lo tagliare a pezzettini lo scalogno pulito e spellato.
Poi ho denocciolato i datteri e li ho tagliati prima a metà e poi in pezzetti.
Ho lavorato, in una ciotola, con le mani la carne macinata con lo scalogno ed i datteri.
Ho unito l’uovo e continuato a lavorare con le mani.
Unito anche il pan grattato è giunto il tempo del pizzico di sale e del pochissimo pepe.

Nella pentola abbastanza ampia per accogliere tutte le polpette, ho versato abbondante (ma non eccessivo) olio extra vergine d’oliva.
Ho versato anche il sugo semplice di pomodoro e ho mescolato.
Ho aggiunto lo Zatar e l’Harissa e mescolato a dovere.
Acceso il fuoco, mantenuto sempre ad un livello medio, ho messo in pentola le polpette, che ho fatto man mano con le mani.
Girando ogni tanto le polpette, avendo cura di non romperle, ho fatto cuocere per complessivamente 20 minuti.

Suggerisco di servirle calde, seppure tiepide sono ugualmente ottime…modestia a parte 🙂

3 Comments

  1. Una ricettina di quelle che mi conquistano al primo colpo 😉 Dolce e piccante…mi hai messo una voglia di provarle!!! 😉

  2. Pingback: Ricette per le festività | Cantina Francesco Borgogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *