Biscotti, Torte
Leave a comment

Biscotti con melassa, cacao e caffè

Melassa? Per la precisione qui si parla di melassa scura. Da romana di adozione recente ho la fortuna di averla trovata nella drogheria più citata nei foodblog nostrani, ossia Castoni.
All’occhio è un composto denso e scuro. Al naso è…beh il primo impatto è quasi shockante. Il mio nasetto voleva urlare: oddio liquirizia. Dubbi ne sorsero sull’opportunità di usarla per i miei amati biscotti. Ma la ricetta c’era, sebbene la fonte l’abbia scordata.
Dato che nella vita ci vuol coraggio e a volte questo viene ripagato, io ho modestamente fatto i biscotti alla melassa scura.
La ricetta “copiata” prevedeva della cannella e così la feci la prima volta. La soddisfazione del primo tentativo però mi ha dato la sicurezza che codesti biscotti stessero meglio con del caffè al posto della cannella. E la gola al seconda tentativo ha concordato con l’intuizione dei principianti.

Dai prova anche tu a farli…se proprio non trovi la melassa, il miele è il sostituto che fa per te.

Biscotti alla melassa scura, cacao e caffè

170 gr burro
150 gr zucchero di canna
150 gr melassa scura
1 uovo
460 gr farina
30 gr cacao amaro
3 cucchiaini di caffè solubile (in sostituzione del 1 ½ cucchiaino di cannella in polvere della ricetta originale)
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di sale

Faccio sciogliere a bagnomaria o nel forno a micronde il burro.
Unisco lo zucchero di canna e mescolo a fiamma accesa per farlo amalgamare e sciogliere assieme.
Unisco la melassa e continuo a mescolare.
Faccio raffreddare e unisco l’uovo.
A parte mescolo la farina col cacao, il caffè solubile, il lievito ed il sale.
Unisco gli ingredienti secchi al composto di burro e mescolo fino ad ottenere un composto omogeneo.
Mi aiuto anche con le mani.
Divido in due l’impasto e avvolgo ciascuna metà nella pellicola alimentare.
Pongo in frigo per un paio d’ore, meglio se una notte.

A pezzi stendo l’impasto col mattarello e taglio con le formine che preferisco.
Faccio cuocere a190°C (in forno preriscaldato) per 10 minuti.

Faccio raffreddare e pongo in una scatola di latta.

Per ricette ti aspetta il post sul Dolce Natale 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *