Torte
comments 3

Plumcake con la farina di castagne

Farina di castagne quindi castagnaccio?
Assolutamente no. Le tradizioni sono belle, ma non ne esiste una sola. Incuriosita dal contest “Castagne al Desco”  lanciato da La Cucina Italiana e Il Desco, mi sono avvicinata creativamente 🙂 alla farina di castagne.  Del castagnaccio ne avevo sentito parlare, la polenta con farina di castagne aveva stupito la Cavia anni fa e la mia incompetenza in termini di stagionalità della farina di castagne  mi costò qualche domanda stupidina in qualche negozio. Meno male che le blogger autoironiche crescono, mentre la farina di castagne rimane ricca di carboidrati e sali minerali.
E meno male che le tradizioni variano da paese a paese, ecco allora che sono arrivata alla Torta di Marroni tipica dell’Ardèche, situata tra il Massiccio Centrale ed il Rodano. Tra gli ingredienti figura la crema di marroni, che innegabilmente è una delle squisitezze preferite dalla Cavia. Così son partita da questa torta, ho giocato con le farine, gli zuccheri e le spezie, fino a renderla irresistibile col beneamato cioccolato.

Plumcake con crema di marroni

 

150 gr di burro
300 gr di crema di marroni
1 cucchiaio di grappa

4 uova
100 gr farina di castagne
50 gr farina tipo 0
1 cucchiaino di lievito per torte
1 pizzico di sale
mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere
la punta di un cucchiaino di chiodi di garofano
50 gr zucchero di canna
50 gr zucchero a velo
50 gr zucchero semolato

Per la glassa:
100 gr cioccolato fondente 70%
50 gr burro
30-50 gr nocciole tritate

Si comincia col lavorare a crema il burro morbido. Poi si incorpora la crema di marroni fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine, si amalgama anche la grappa.

Poi a parte si sbattono ben bene le 4 uova fino ad ottenere una schiuma tendente al bianco. Si uniscono poi gradatamente i vari tipi di zuccheri.

A parte si mescolano le farine, di castagne e tipo 0, le spezie, il sale ed il lievito. Il passo successivo è unire pian piano il mix di farine al composto a base di uova e zucchero.

Infine, si unisce il composto col burro a quello con le uova. Ottenuto un composto omogeneo lo si versa in uno stampo da plumcake (imburrato ed infarinato).

Si preriscalda il forno a 170°C. Il plumcake va cotto a 170°C per 45-50 minuti. Finita la cottura lasciare ancora qualche minuto il plumcake in forno. Poi bisogna farlo raffreddare prima di decorarlo.

Quando il plumcake sarà raffreddato si può preparare la glassa.
Il cioccolato ed il burro tagliati a dadini vanno fatti sciogliere in forno a micronde per un paio di minuti.
Poi il composto fluido,a cui si sono unite un po’ di nocciole tritate, va versato uniformemente sopra il plumcake.
Ultimo tocco distribuire altre nocciole tritate sopra la glassa al cioccolato.

Far raffreddare la glassa e gustare.

 

3 Comments

  1. Uh mamma che bontà! Quella cremina che cola è goduriosa!:) anche io ho una ricettina pronta, ma vado di salato!

  2. roberto says

    La farina di castagne è buonissima! Io l’ho usata per i blecs, ma ci faccio anche dei tortelli con un ripieno di ricotta e salsiccia, conditi con olio evo aromatizzato al l’alloro e formaggio pecorino locale. Quasi dei cjalson in chiave garfagnina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *