Eventi
comments 2

Amori (non solo) estivi: Tirebouchon

Sì, son in vacanza. Ma gli amici non ci lasciano mai soli. Non si abbandonano i  lettori (lo so, sono un po’ enfatica) e nemmeno quelle persone che consideri speciali, seppure stiano troppo lontane da te. Talmente speciali che vuoi farle conoscere a tutti.

Io sono così. Mi piace far conoscere ciò che ammiro. Un tesoro non è mai solo mio. Sarà la sindrome da sorella maggiore, ma adoro riflettere il bello che mi circonda, mi pare di conservarlo meglio così.

Ecco allora questa serie di post vacanzieri su Amori (non solo) estivi dove darò spazio ad alcuni blog che seguo. Si incomincia con Tirebouchon di Torino. L’ho conosciuto a Roma durante una serata attorno al Lambic, lo seguo su Twitter e altri social media. E’ un punto di riferimento non solo per il suo amato vino, di cui è un libero pensatore ed esperto. Ed il suo blog lo narra magnificamente.

Così estraggo qualche suo post per avviare la tua scoperta nel paese Tirebouchon. Per scoprire l’ermeneutico messaggio che si nasconde dietro, clicca sulle immagini.

Tirebouchon: il romantico

Tirebouchon: l’occhio perspicace

Tirebouchon: il saper vivere l’arte

Tirebouchon: alla ricerca del vino perfetto

Tirebouchon: alla ricerca dei produttori perfetti

Il resto scoprilo da solo.
Tirebouchon è un calendoscopio da portarsi sempre dietro 🙂

2 Comments

  1. Oltre a mescolare sapientemente ingredienti semplici ricavando ottime crostate (una per tutte quella alla ricotta&marmellata di fichi)…hai straordinarie doti di ..disegnatrice: molto colorato, netto e affettuosamente preciso il tuo “portrait de Tirebouchon”.
    Continua così..hai iniziato una bella galleria, brava.!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *