Eventi, Friuli
comment 1

Casale Cjanor dal vivo

Dopo tanto scrivere del Casale Cjanor, raccontartelo attraverso Carolina, provando il Pestat in cucina e per un barbecue tra amici. Dopo tanti crostini e marmellate ed in attesa degli amati ciccoli d’oca, non ho potuto non farci un salto.
Oggi lascio parlare le immagini. Ma non guardare solo. Devi, sì devi, immaginarti i suoni. Il gracchiare delle rane, il silenzio di un attimo di campagna, il grufolare dei timidi porcellini, lo sbattere d’ali delle oche, il ragagliare dei muli tra lo stanco e l’indispettico, l’allegria cucciolosa e non dei cani, l’elegante distacco silenzioso del pavone…e senti il suono del sole, perchè tutto in natura ha un suo suono. Immagina tutto questo mentre vedi queste immagine, ti darà l’idea del lavoro che dietro ogni prodotto del Casale Cjanor.
Perchè mentre io fotografavo questa pace, c’era un gran trottellerare nelle cucine e un gran lavorare tra gli alberi da frutto. Guarda le foto e cerca di cogliere questa passione operosa, che dalla natura sa trarre dei prodotti diversi dal solito, seppure frutto e sapienza della tradizione.

1 Comment

  1. E immagino non sono i rumori ma anche la sensazione della bella giornata di sola sulla pelle. Bellissime foto, vorrei esser lì invece che in ufficio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *