Eventi
comments 2

Twitpolpette e poi

Fu un tweet, poi un altro ed infine un’idea condivisa è diventato un blog: Twitpolpette.
Ma come ogni buon blog anche questo non si è fermato all’home page. Anzi, è diventato un fiume inarrestabile di idee quotidiane su come fare delle polpette, classiche o diverse dal solito. Insomma, potrebbe essere una risorsa utile per la massaia che curiosa online e quella donna, uomo, giovanotta, giovanotto che vuol darsi ai fornelli una sera o a pranzo.

La chiave della buona cucina è la varietà e gli esperimenti. Su Twitpolpette trovi certezze, dato che le ricette provengono da blogger di tutto rispetto con anni di esperienza online e sui fornelli casalinghi. Così c’è Senza Panna con l’Okara (quante ne sa questa donna), lei è l’anima del tutto, ma anche un Tocco di Zenzero (memorabili le sue twitpolpette vegetariane), eppure si scorge anche Pura Cucina che oltre a mettersi in gioco sul Gambero Rosso ha deciso di unirsi all’allegra combricola.

La lista è lunga, vai a dare un’occhiata. Non dimenticare però le ricette. Da parte mia ho lanciato sul tavolo un twitpolpettone Colfòndo a giorni (il 31 marzo) svelerò la ricetta delle polpette al Lambrusco presentata ad una recente cena con amici. Ma ancora molti si devono mettere in gioco.

Ogni forma di polpetta è ben accetta, basta che siano buone 🙂 Polpette vegetariane, polpettoni, polpette italiane, moderne, dei tempi andati (mai sentito parlare dei butun de paiasc?), create per necessità o per virtù…Insomma, le #twitpolpette sono alla ricerca di ogni declinazione del verbo “polpetta”!

Twitpolpette per tutti in vista di un raduno.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *