Pane e lievitati, Senza categoria
comment 1

Panini al latte ed un tocco di harissa

Che mi piace fare il pane oramai in casa si era capito da un pezzo. Finora però non mi ero mai cimentata coi panini, avevo preferito le quasi materne pagnotte. Lo scorso fine settimana ho deciso di tentare il salto e di provare a fare col mio amato lievito madre dei panini, morbidi e con un tocco speciale. La morbidezza ho cercato di ottenerla aggiungendo del latte nell’impasto, mentre il tocco speziale…ehm…volevo dire speciale l’ho dato con un mix di spezie: l’harissa. Se non conosci l’harissa come spezia pensala come un miscela di peperoncino e zenzero (almeno la mia), più altre spezie minori come cumino e coriandolo.

Adesso che ho provato a fare il panini e che li ho divorati si aprirà un nuovo capitolo nella mia saga del pane. Tieni conto che mi divertendo anche con le forme, dopo la forma alla “greca” del Pane Colfondo anche fare i nodi all’impasto per ottenere i panini, mi ha rallegrato assai.

Ma basta alla ciance, via alla ricetta.

Panini al latte ed harissa

Impasto del pane

300 gr farina biologica di tipo 0
1 cucchiaio di zucchero
100 gr di lievito madre rinfrescato qualche ora prima
2 cucchiaini di olio extra vergine d’oliva
50 gr di latte
180 gr di acqua
1 cucchiaino di sale

Per la decorazione

1 cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaino di harissa

Nella ciotola ho messo la farina, lo zucchero, il lievito madre e l’olio. Poi ho aggiunto il latte e l’acqua e ho cominciato a lavorare il tutto. Ottenuto un impasto quasi omogeneo ho aggiunto il sale.

Ho continuato a lavorare a mano l’impasto per una decina di minuti, finchè è risultato insieme omogeneo e morbido. Questa seconda lavorazione a mano la faccio fuori dalla ciotola su un tagliere ampio o sul piano di lavoro della cucina.

Ho passato un tovaglioso di carta leggermente imbevuto d’olio sui bordi interni della ciotola (priva del pane). Poi ho messo l’impasto del pane a lievitare dentro la ciotola per 10 ore a 12-15°C.

Passato questo tempo ho fatto le pieghe a libro all’impasto e l’ho rimesso a lievitare nella ciotola altre 3 ore.

Poi l’ho diviso in tre parti uguali. Ogni parte corrispondeva ad un futuro panino. Ho ottenuto tre rotoli lunghi almeno 30 cm. Con ciascun rotolo ho fatto un nodo i cui estremi poi ho richiuso sul centro del panino.

Ho mescolato in un bicchiere olio, acqua e harissa e ho spennellato il mix sopra ogni panino.

Ho fatto riposare i panini per un’altra mezzora.

Ho preriscaldato il forno a 240°C e ho cotto i panini per i primi 10 minuti a 240°C e per altri 30 minuti a 210°C.

Si mangiano freddi, mi raccomando. Abbi pazienza e resisti alla seguente foto 🙂

This bread appears on YeastSpotting.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *