Eventi
comment 1

Giappone, terremoto e silenzio

Non so se sono alla ricerca di immagini rassicuranti o solo di ulteriore stupore. Certo è che è impossibile non pensare e seguire l’evoluzione del terremoto che è avvenuto nel nord-east del Giappone.
C’è la sorpresa di fronte alle dimensione del fenomeno, sorpresa per la forza della natura e del suo riversarsi senza limiti e remore sull’uomo.
C’è lo stupore di fronte al gigante buono quasi abbattuto, nonostante la sua preparazione, nonostante tutti i sistemi di sicurezza. Quel reattore che scoppia, quel sistema di stoppaggio del sistema che non ha funzionato, quella perfezione che non è bastata.
C’è la rabbia verso chi già si lascia abbandonare alle polemiche. E c’è l’incomprensione di chi scarica numeri sull’accaduto, l’energia sprigionata dalla natura che viene messa a confronto con L’Aquila, il fatto che da noi non può succedere così. Ma non son queste le cose importanti ora. Non c’è fortuna o sfortuna di fronte a cose così.

In questi momenti siamo tutti piccoli, uguali.

Se come me vuoi vedere di più, ecco alcuni link alle foto presentate da The Atlantic, al video dell’onda che sta arrivando silenziosa e quasi maestosa nonostante il carico di paura che sta per trascinare con sè. Ma anche le immagini raccolte dalla BBC non scherzano. L’immagine del gorgo è veramente potente.

Tenete d'occhio anche Youkoso Italia.

1 Comment

  1. ornella says

    Buongiorno Rossella, qui da noi trasmettono ininterrottamente immagini e notiziari riguardo a questa tragedia immane. Mi stupisce che in Italia se ne parli così poco soprattutto del reattore scoppiato, forse è controproducente parlarne quando ci sono progetti sul nucleare??? Non esiste né sicurezza né certezza davanti a questi fenomeni imprevedibili della natura! E’ il caso di dire che la storia non insegna nulla..Un abbraccio buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *