Eventi, Viaggi
comments 3

Far scoprire la mia Roma

Mi scuso per il silenzio del blog. Ma cè mia sorella in visita a Roma col suo compagno. Sono impegnata ad introdurli a sempre nuovi aspetti della città e al mio mondo. Ovviamente non è la prima volta a Roma per loro e questo rende le cose ancora più complicate.

Finora mi sono districata così:

  • benvenuto a suon di sfogliatine al burro salato (dettagli prestissimo, ma intanto ringrazio Un Tocco di Zenzero)
  • introduzione al lievito madre, di cui si porteranno un pezzettino fino a Udine
  • introduzione al pane Cafone home made, impastato dopo un …
  • salto all’Open Baladin con cena e amici della sorellona. 25dodici, Elixir, Patela, Stelle&Strisce e altre birre hanno fatto da contorno

E poi…

  • visita con clima primaverile a Calcata, con tè sulla terrazza de La Sala 101, e passeggiata finale alle cascate di Monte Gelato
  • pranzo veloce a suon di Burghul con cipollotti, zucca ed un tocco di harissa
  • un bel cappuccino da Canova Tadolini in via del Babuino. Così tanto per insegnare alla sorellina che piccoli lussi ci si concede da trentenni. Un cappuccino al bancone seduta sugli sgabelli, con lo sguardo che vaga tra le opere esposte. Cosa voglio di più dalla vita?!
  • un salto nel suo negozio preferito in via Frattina
  • un saluto al suo compagno e via verso un’ora tra sole sorelle. Ma dove? L’Emporio alla Pace ed il suo divano erano occupati e allora abbiamo tentato con successo due chiacchiere alla finestra, vista Piazza Navona, della Brasserie del Museo di Roma
  • e va bene, riuniamoci agli uomini, per una cena da pub nel nostro pub preferito. Molto apprezzata dai giovani, i geni non mentono 🙂
  • se la sorellina vuole Porta Portese, portiamola là
  • se la sorellona è curiosa, da Porta Portese si fa presto a vedere il mercatino del Faenas Caffè
  • poi arriva la Cavia automunita ed un saluto a Roma dal Gianicolo è d’obbligo
  • pranzo domenicale? Dove? Dato che i giovani volevano offrire, via alla tradizione con pasta Cacio&Pepe, Gricia e Amatriciana
  • ancora cappuccino? Gli ospiti hanno sempre ragione, altra passeggiata in via del Babuino
  • almeno sul ritorno c’ è il mio artista preferito all’Ara Pacis, Fausto delle Chiaie.  Un artista che unisce l’ironia all’arte moderna. E siamo stati pure fortunati ad aver potuto ammirare l’opera Il Doppione dal vivo.
  • infine, per ora, un saluto domenicale alla famiglia della Cavia, con la sorellina che non ha sfigurato in quanto a parlantina

E ora? Bonci, Peroni e Filettaro si preannunciano questi giorni.

E poi, tanto riposo per la sorellona 🙂

3 Comments

  1. porca paletta vorrei tanto abitare a ROma! quante cose, troppe….
    mi devo scusare per il silenzio…un po’ di casini e non ce l’ho fatta a partecipare alla sfida culinaria che avevi lanciato tempo fa…:(

    a presto!
    quando riesco, è sempre un piacere leggerti!

  2. rossdibi says

    Ciao @Nathalie. Siamo stati ieri da Peroni, non abbiamo preso niente, ma almeno ho tentato mia sorella con qualche formina per i biscotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *