Eventi, Menu
comment 1

#Ideemenu ovo latteo vegetariane

Ossia idee menu per Assunta di Salerno e tutti coloro che sono ovo- latteo vegetariani. Assunta mi ha scritto per avere alcune idee di ricette che si adattino alla sua dieta, ma mi ha messo anche degli interessanti paletti come: NO a tofu, NO a formaggi col caglio animale, NO a cibi precotti.

Per accontarla, incomincio incanto con alcuni link a ricette che possano essere utile, per te ovo- latteo vegetariana/o. Ossia per te che segui:

… una forma di vegetarismo che esclude il consumo di alimenti carnei e i suoi derivati, di pesce, molluschi e crostacei. In questo tipo di dieta vegetariana, i cibi permessi sono il latte e i suoi derivati, le uova e loro derivati, e qualsiasi tipo di alimento vegetale…

La questione del caglio

Intanto, per me golosa e basta, è utile scoprire quali siano i formaggi senza caglio. Utile, pratico e diretto è questo elenco pratico anche per capire dove si annidia il caglio nel supermercato 🙂 Dal 1991 si può usare il caglio OGM, che viene fatto produrre a batteri, quindi la questione del caglio animale si complica. Burro, yogurt e ricotta sono senza caglio, mentre per la mozzarella bisogna controllare l’etichetta. Chi offre ulteriori lumi?

Il menù ovo latteo vegetariano

Scegliendo la ricotta giusta Assunta può fare un antipasto con dei semplici stuzzichini con Uva e formaggio come Gran Kianara delle Fattorie Fiandino fatto con caglio vegetale.  Oppure può computare a dei patè vegetariani come quello di olive e mandorle.

Per il primo, mi dirotto agevolmente su qualche riso rosso o quinoa. Ultimamente, ma questo è uno scoop :), mi sto dilettando anche col burghul. Ma se proprio vuoi un link attivo, c’è anche la signora soba. Ma non da disdegnare è il risotto con pere e radicchio rosso.

Uhm e veniamo al secondo, fin troppo facile è dirottare l’attenzione sulla simil caponata o verdura in agrodolce o sul plumcake più veloce che c’è.  Pure banale è rinviare alle lenticchie classiche o rosse che siano. Forse è venuto il tempo di farti fare un salto da Elisa Kitty’s Kitchen con il suo seitan casalingo o da Pura Cucina per scoprire il Tempeh. O se vuole puntare sul tocco di classe, ci sono le carote glassate di Julia Child.

Dolci? Uova? Sì. Allora, la semplice crema di mascarpone, ovviamente con mascarpone senza caglio animale che mi risulta esistano. Anzi in teoria, dovrebbe derivare semplicemente dalla crema di latte. Scopro anche lo yogurt non contiene caglio, il che mi porta a rilancia la recente ricetta con zucchero speziato proposta per colazione.  Oppure, si può concludere il pasto (e non la colazione)  con della semplice ricotta bria. Altrimenti, biscotti a go-go. O se vogliamo usare con della pasta sfoglia, ci sono dei biscotti veloci fattibili di gran fretta. Se, invece, puntare sull’effetto nature, sfruttiamo i datteri alla mia maniera o quella dei Labna.

Infine, segnalo per gli iper curiosi come me questa FAQ di Oprah su come diventare vegani, giusto per sapere un po’ di più di come e di cosa mangiamo.

Mentre sulla scelta del pane c’è solo l’imbarazzo della scelta.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *