Eventi
comments 5

Roma l’8 dicembre

Ci sono pochi giorni dell’anno in cui il centro di Roma viene invaso regolarmente dai romani. Uno di questi è oggi: l’8 dicembre. Il fulcro diventa improvvisamente piazza di Spagna. Non è che tutti vogliano scendere la scalinata.
No, tutti vanno alla statua della Madonna o meglio alla colonna che ha in cima la statua della Madonna. E’ un rito famigliare, una tradizione che può essere vissuta in modo diversa a seconda del tuo umore e di ciò che ti è successo nell’anno.

Tante immagini possono raccontare questo rito.

In questo vortice di tradizione ci sono entrata con la Cavia e la sua famiglia. Pensieri, rituali, significati si accavallano fino a diventare quasi un’esigenza. C’è chi si appresta con un fiore e chi con un cono gelato in mano. La tradizione è talmente romana, che in alcune famiglie ci si dà appuntamento ai piedi della statua ad un’ora indefinita. Per noi in tarda mattinata ed ogni ramo della famiglia arriva col suo orario con il solo obbligo di aspettarsi tutti insieme. E magia romana: ci si ritrova alla fine tutti.

Tra le vie laterali compaiono anche le varie confraternite, mentre una voce diffonde preghiere per la piazza.

Intanto i fiori affluiscono alla Madonna molto prima e molto independentemente dall’arrivo del Papa, che di regola è dopo pranzo.

Anche in mezzo alla marmaglia si posso creare attimi di silenzio, per la riflessione o la noia a seconda del perchè si è lì e della consapevolezza della tradizione.

Il finale è sempre un ritorno al tran tran quotidiano, ma allontanarsi dalla folla può dare pure quel senso di pace in più necessario per affrontarlo.

5 Comments

  1. Pingback: Placida Signora » Blog Archive » Roma, 8 Dicembre 1857: storia di una Colonna, di una Madonna e dei Pompieri

  2. Pingback: Tweets that mention Roma l’8 dicembre -- Topsy.com

  3. Ciao Rossella!
    E’ bello che in famiglia abbiate queste abitudini e tradizioni, per noi l’8 dicembre vuol dire albero di Natale, di solito non usciamo. C’è sempre da imparare curiosando sulle abitudini degli altri. Belle foto una saluto e te e alla cavia!

  4. che meraviglia poter sbirciare immagini di Roma dagli occhi di chi ci vive! Adoro questa città, l’ho sempre adorata e sempre l’adorerò! 🙂

  5. Ciao Rossella, grazie per essere passata da me ! A casa di Giulia ho avuto il compito di affettare le cipolle ma raggiungere i tuoi precedenti livelli non è stato facile!!! ahahhahah Purtroppo non ho fatto foto alla julienne forse le puoi trovare da Cuoca a tempo perso. In pratica era un piccolo contenitore di coccio con un trito di funghi, cipolla e panna cosparsi di formaggio grattatto messi in forno . anche io sono stata ai piedi della Madonna ma di pomeriggio belle le vostre tradizioni familiari. ciao a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *