Biscotti
comment 1

In azione per il Natale #5: Cantucci con datteri e cioccolato

Altro classico del  mio Natale romano. Di solito finiscono nel sacchetto di biscotti per i nipoti, ma quest’anno si innova. Per i nipoti i dolci (Stollen e Zelten) e biscotti, invece, aiosa per tutta la famiglia.

Cantucci, biscotti non solo per denti forti e non solo per i tradizionalisti. La ricetta è stata imparata dal fantastico forum di Coquinaria. E c’è pure in mezzo una spezia natalizia. Cosa vuoi di più? 🙂

Eccotela qua.

Cantucci con datteri, cioccolata e cannella

2 uova grandi
230 gr zucchero semolato
300 gr farina 00
100 gr datteri snocciolati (circa metà scatola di datteri da 250 gr)
70 gr cioccolato fondente
1 cucchiaino abbondante di cannella
30 ml latte
1 cucchiaino raso di ammoniaca per dolci
8 gr. lievito
poco zucchero a velo

Scaldare il forno a 170°.

Ridurre il cioccolato in piccoli pezzi, ridurre a pezzetti anche i datteri denocciolati.

Con le fruste elettriche montare le uova con lo zucchero finchè son gonfie e montante.

A questo punto, con un cucchiaio di legno, incorporare la farina setacciata insieme al lievito e alla cannella.

Diluire l’ammoniaca per dolci con il latte e unire anche questo al composto.

Unire i pezzetti di cioccolato e di datteri, mescolare bene bene bene perchè il tutto sia ben amalgamato.

Su una teglia mettere un foglio di carta da forno.

Siccome l’impasto è molto morbido, su un foglio di alluminio spargere un po’ di zucchero a velo, con le mani prelevare un po’ di impasto e rotolarlo nello zucchero a velo dandogli la forma di un salamotto.Così è più agevole metterlo nella teglia schiacciandolo un po’ in modo da dargli la forma dei cantucci.Cuocere per 25-30 minuti a 170°.

Togliere la teglia dal forno e tagliare i salamotti in cantuccini. Rimettere dentro il forno acceso per 5 minuti o spento, che si raffredda, anche per 10 minuti.

Perchè li ho rifatti? Perchè mi piacciono 🙂 e perchè piacciono. Uniscono la tradizione e quel tocco in più che stupisce sempre. Spesso i nipoti, pure quelli più riservati con me, li hanno apprezzati e me lo sono venuti a dire.

1 Comment

  1. Li avevo letti su twitter ed ora mi segno la ricetta per tempi migliori, tanto questi vanno bene anche dopo natale, no?
    Tantissimi auguri di buon Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *