Torte
comments 2

In azione per il Natale #2 : Zelten

Dopo lo Stollen, è arrivato il tempo dello Zelten. Dolce del Trentino Alto Adige deputato alle festa natalizie. Ma a parte questi dati anagrafici vorrei dire che … sono orgogliosa di aver fatto gli Zelten. Vedere 12 Zelten allineati sul tavolo è una grande soddisfazione.

Lo Zelten ha la magia del dolce tradizionale e rituale. Ha il sapore di famiglia e di rapporti veri. Un dolce quindi perfetto per essere regalato ai 12 nipoti della Cavia (che sono caldamente invitata a dimenticare immediatamente di aver letto questo post).

Ho fatto gli Zelten a forma di cuore usando due formine da 15 cm a forma di cuore. Le ho ricoperte di carta forno e et voilà. Tieni conto, solamente, che la preparazione del dolce richiede un’oretta, ma ne vale assolutamente la pena.

Esistono diverse versioni di questa ricetta. Anni fa avevo provato la versione del forum di Coquinaria, che ahimè ho perso, e quella prevedeva anche il latte. Giusto domenica su Mela Verde ne davano una versione più per adulti, con la grappa ed il cedro. Io stavolta sono partita dalla versione della magnifica La Cucina di Calycanthus e l’ho adeguata ai gusti “locali”, riducendo un po’ la frutta secca presente. I cambiamenti sono riportati in rosso. Ma questo è stato un adattamento legato esclusivamente al mio audience famigliare 🙂

Zelten

Dose per 6 cuori

250 g di burro
150 g di zucchero
400 g di farina
4 uova
150 g di uvetta
150 g di noci, mandorle e nocciole: ossia 50 gr noci, 50 gr mandorle e 50 gr nocciole
300 g di fichi secchi (morbidi)
una manciata di pinoli per decorare
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
1 bustina di lievito (da 16gr) e la punta di un coltello di ammoniaca per dolci
1 pizzico di sale
Per decorare oltre i pinoli anche delle ciliegie candite

Ho tagliato i fichi a fettine e ho tagliato col tritatutto la frutta secca (mandorle, noci e noccioli) grossolanamente. Ho mischiato fichi, frutta secca e uvetta con 2 cucchiai di farina.
Ho poi montato con calma il burro a crema, alternando il cucchiaio di legno al frullatore. Ho continuato a lavorare il burro con lo zucchero. Ho aggiunto man mano l’essenza di vaniglia, il sale, le uova. Aggiunte le uova ho lavorato il tutto ben bene. Poi ho aggiunto il lievito, l’ammoniaca e farina.
Aiutandomi con le mani ho aggiunto i fichi, le noci e l’uvetta. Ho amalgamato il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo (e appiccicoso).

Negli stampini a forma di cuori ricoperti con carta forno ho messo una bella manciata con composto. Mi sono lavata le mani e con le mani bagnate ho distribuito uniformemente il composto.

Ho decorato il contorno coi pinoli e al centro ho fatto una specie di rosellina con la ciliegia candita tagliata a quarti. Intanto il forno si preriscaldava a 180°C.

Raggiunta la temperatura del forno, ho infornato e lasciato cuocere per 40 minuti.
Avendo due sole formine, ho sformato gli Zelten con la carta forno e ho rimesso nuova carta forno nelle formine e ho continuato la mia produzione di Zelten 🙂

Gli Zelten si conservano per una decina di giorni.

2 Comments

  1. Pingback: Tweets that mention In azione per il Natale #2 : Zelten -- Topsy.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *