Secondi
comments 5

Polenta con grano saraceno

Non c’è nulla da fare. E’ un periodo pigro, persino in cucina. Ovviamente le idee abbondano, ma scarseggia la voglia di darsi da fare. Di ritorno da Vicenza, mi son trovato con un regalo. Il regalo speciale era della polenta di mulino udinese: farina gialla e farina di grano saraceno. Tornando dal Nord, volevo anche ritrovarlo in un piatto, caso mai nella forma delle tanto amate sarde in saor. E allora ho mischiato questi elementi ho fatto un mix di farine e qualcosa che richiamava lo stile, ma non l’essenza, del piatto tipico.

Insomma, un piatto del Nord con un’anima sciuè sciuè 🙂

Ed ecco il menù della serata:

Polenta della mescolanza

Nome di fantasia per dire che ho fatto una polenta bella corposa con metà farina gialla e metà farina di grano saraceno.
La corposità si è ottenuta semplicemente scaldando 1.2 litri di acqua con del sale e aggiungendo, mescolando, 200 gr di farina gialla e 200 gr di farina di grano saraceno. I tempi sono quelli soliti della polenta: 40 minuti. E pure la tecnica usata è sempre quella: mescolare molto all’inizio e spesso dopo 🙂

Sardine vestite con la cipolla

Ancora un nome che cela la voglia di fare in fretta. Ho saltato in padella mezza cipolla rossa tagliata a rondelle con dell’aceto balsamico, aggiungendo poca acqua quando l’aceto era già stato assorbito. Ho cotto per 5 minuti circa a fuoco medio.
Poi ho aggiunto delle sardine in scatola tagliate a pezzette. Et voilà.

Risultato? Il trucco è riuscito e piaciuto. Piatto con quel poco di diverso dal solito, che ha riscosso un “buonissimo” come commento.
Modestamente so nascondere la mia pigrizia 🙂

PS Ma ora dimmi come posso farmi passare questa pigrizia !

5 Comments

  1. Ormai è tempo di polenta, col freddo la pigrizia aumenta.

    n.d.a: lo so, ormai sono alla frutta

  2. ancora un po’ prestimo.. vista la giornata di oggi ma tra poco viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!
    Alessandra

  3. lauretta says

    allora è un male comune del periodo!!! no, perchè credevo che il visurs della pigrizia avesse aggredito solo me….
    urge riattivazione serotoninica di massa!! 😉

  4. rossdibi says

    @Lauretta Quanto mi consoli ! Mi si dice essere l’autunno. L’altra sera è bastato poco vino per farmi sbadigliare a go go ad una cenetta da amici. Alla fine mi hanno detto “Ci commuovi per la tua resistenza” 🙂

  5. Siamo i mammiferi, nel autunno non voremo lavorare, voremo solo mangiare e dormire 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *