Torte salate
comments 3

Strudel pro Italia

Mondiali, chi ne ha sentito parlare?

Per stupire con effetti banali e  non speciali ecco una versione dello strudel salato con tutti i colori italici. Almeno così a rete ci andiamo a stomaco pieno.  E almeno noi, dato che i giocatori sembrano essersi dimenticati di farlo…almeno fino alla partita di domani.

Mazza che criticona che sono, quasi quasi mi sento una vuvuzela 🙂

Strudel salato con Asiago, prosciutto, zucchine

Mezzo impasto da strudel (o un rotolo di pasta sfoglia)

1 etto di prosciutto di Parma (anche se io avevo San Daniele, ma al banco salumi c’era uno un po’ svogliato)

150 gr di Asiago tagliato a dadini

1 zucchina di medie dimensioni, tagliata a rondelle

pepe

uovo per spennellare

Come il solito, stendere la pasta e distribuirci sopra, nell’ordine, le fette di prosciutto, la zucchina e l’Asiago. Una spruzzatina di pepe.

Arrotolare  a mo’ di strudel. Spennelare con dell’uovo.

Cuocere in forno caldo a 220°C per 30 min circa.

Mangiare durante l’intervallo o a fine partita.

PS Non aggiungerci la pera, prevale troppo sugli altri sapori.

3 Comments

  1. Pingback: Strudel pro Italia

  2. Forza azzurri! E il San Daniele, per me, di solito è preferibile al Parma.

  3. rossdibi says

    @Maaax Sono diversi i due tipi di prosciutti e storicamente venivano persino fatti con tipologie di maiale diverse. Ho capito qui devo scrivere qualcosa di più sull’argomento 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *