Eventi, Torte
comment 1

99 colombe: cioccolato e colomba

Come viziarsi di più? Per le 99 colombe, iniziative lodevole avviata on line per ricordare il terremoto in Abruzzo, avevo promesso di fare un tortino di colomba e cioccolata. Ed ecco qua la ricetta vera, vera. Testata ieri per cena e che costituirà parte importante anche del pranzo odierno.

Direi che la ricetta, non dietetica, è una di quelle in grado di parlare da sola. Golosa, sfiziosa, e stavolta persino ho usato (ma non abusato) di una decorazione: il fiorellino! Oh che carino 🙂 Non ho resistito alla sua primaverilità.

Ma la cosa più sorprendente delle 99 colombe non è di certo la ricetta di per sè, ma la creatività che nata tra i foodblogger. Ho letto i post dei “concorrenti” e bisogna veramente inchinarsi dinnanzi a tanta contagiosa buona volontà e buon gusto. Leggi la mia ricetta e vai a scoprire quelle degli altri. Solo per citarne alcune c’è il budino coi cantucci, varie souflè di colomba, ma anche cioccolatini etc. etc. etc.

Tortino di colomba e cioccolato

Ingredienti per 4/5 dosi abbondanti

1 colomba (di cui io ho usato la testa, la coda ed un’ala)

250 gr di ricotta

100gr di zucchero (se lo hai a velo ancora meglio)

70gr di cioccolato gianduia (ma amaro va benissimo)

100 gr di cioccolato bianco

30 gr di burro

(nel caso volessi una glassa più fluida: 2-3 cucchiai di latte)

Ho cominciato col fare la crema. Ho mescolato assieme la ricotta e lo zucchero. Dopo alcuni minuti ho aggiunto la cioccolata di gianduia tagliata a dadini.

Poi ho tagliato la testa ( e poi la coda e l’ala) in 4 strati. Ho riempito ogni strato con un cucchiaio e mezzo di crema di ricotta e ho ricomposto man mano, alternando colomba e crema, la parte di colomba.

Infine, la glassa. Ho fatto sciogliere al forno a micronde alla massima temperatura per 90 secondi la cioccolata bianca col burro. Li avevo entrambi tagliati primi a pezzetti. Una volta sciolti, li  ho mescolati e ho versato la glassa a cucchiaiate sopra il tortino di colomba. Il tocco finale sono stati i fiori di ostia.

Giudizio

Giudizio della Cavia: Massimo, ha voluto fare persino il bis subito, nonostante il dolce concludesse una cena abbondante.

1 Comment

  1. Che belli i fiori!!!!!! complimenti per l’idea e le foto così primaverili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *