Biscotti, Eventi
comments 7

Biscotti per gli ospiti #3: Biscotti allo zenzero

Biscotti ed ospiti

Di nuovo, questo è’ il mio modo di ricordare che a Roma il 6 aprile 2010 che all’Antica Osteria l’Incannucciata ci sarà un pranzo a favore di Medici Senza Frontiere. Io contribuirò preparando dei biscotti
Per chi è interessato al pranzo i dettagli sono qua.
Per chi è interessato ai biscotti, beh continui a leggere. Ti ho già introdotto, intanto, ai Nidi di Marmellata e ai Biscotti con tè all’albicocca e spumante. Ora tocca a …

Biscotti allo zenzero

Semplici da farsi, ricchi di sapore o meglio di sapori. Croccanti, se li fai fini come me. Facili da stendere. Il trucco, unico, è fare l’impasto il giorno (o i giorni) prima. Sono un classico del Natale, ma anche durante l’anno non sono da buttare. Per me gli angioletti e l’omino di zenzero sono un must. Must che non potevo che fare per il pranzo di beneficienza.
Esistono tante versioni, la mia viene dal Cavoletto di Bruxelles. Quindi se non ti fidi di me, ti puoi fidare di lei.

BISCOTTI ALLO ZENZERO

Dose per circa 90 biscotti

270 gr di farina
90 gr burro
70 g miele (più o meno due cucchiai)
63 gr zucchero di canna scuro (le dosi sono strane, perché dimezzate rispetto all’originale)
25 gr zucchero semolato
cannella in polvere 1 cucchiaio
zenzero in polvere 1 cucchiaio
chiodi di garofano in polvere un quarto di cucchiaino
lievito per dolci 1 cucchiaino
acqua 90 gr

In un pentolino, scaldare l’acqua insieme al miele, gli zuccheri e le spezie e, mescolando di continuo, portare a ebollizione. Spegnere, aggiungere il burro a pezzetti e mescolare finché non sia del tutto fuso. In una ciotola capiente, versare la farina e il lievito, mescolare e aggiungere a filo il composto al miele ancora caldo. Mescolare bene finché l’impasto sia omogeneo, coprire e conservare al frigorifero per una notte.
Staccare dei pezzi di impasto e stenderli su un ripiano leggermente infarinato, a circa 2mm (pià fate i biscotti sottili più verranno croccanti) Ritagliare i biscotti con un taglia-biscotto e disporli su una teglia da forno ricoperta con carta da forno. Far cuocere a 170° per una decina di minuti e lasciar raffreddare su una griglia, conservare in una scatola di latta.

7 Comments

  1. Buoniiiii!!

    Hai provato a non mettere il lievito o a sostituirlo con cremor di tartaro?
    (ho un’intolleranza al lievito chimico)

  2. @Daniela Cremor Tartaro? Proverò.
    @Elisa Certo, ho fatto una cena con i biscotti come dolce. Un lavoraccio divertente 🙂

  3. laura grasselli says

    sembrano buonissimi, voglio provare a farli!!!! grazie x la ricetta!!!!!!!!! bacii!!!!!

  4. Pingback: Biscotti per gli ospiti #4: World Peace Cookies « Ma che ti sei mangiato…

  5. Pingback: Biscotti per gli ospiti #5: Biscotti da asta « Ma che ti sei mangiato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *