Pasta
comments 2

Ziti rigati in stile confit e Gouda

Non è certo una ricetta originale, ma la bontà è garantita.
E’ un’idea per chi come si ritrova la sera, prima di uscire per prendere una birra, e vuole tornare dopo con l’acquolina in bocca per la cena rapida che seguirà. Ecco, questa ricetta è per voi.

Primo tempo: preparazione dei pomodorini confit.
Prendete una decina di pomodorini. Puliteli e tagliateli in quattro.
Oleate la teglia del forno. Disporre sopra i pomodorini tagliati. Io li ho fatti roteare nell’olio della teglia.
Li ho conditi con sale, pepe, curcuma, timo (secco).
Ho preriscaldato il forno a 160°. Li ho fatti cuocere per 25 minuti.
Poi ho distribuito un po’ di pane grattugiato sopra i pomodori e li ho fatti cuocere per altri 15 min.
Ho spento il forno e …

Intervallo: una bella birra in due alla spina nel vostro pub preferito.
Noi ne abbiamo uno qui a Roma. Oramai ci conoscono. Mi sa che presto ve ne parlerò nel dettaglio.

Secondo tempo: si cena a casa.
Buona la birra?
La passeggiata verso casa vi ha fatto riprendere dalla birra e dai sorrisi da innamorati?
Bene, è ora di scaldare la pasta (nel mio caso Ziti Rigati).
Intanto nel padellino ho saltato la parte bianca di un cipollotto, precedentemente tagliato a rondelle, nell’olio (rigorosamente extra vergine d’oliva).
Gettati i ziti nell’acqua bollente, ho aggiunto nel padellino i pomodorini confit e li ho cotti alcuni minuti.
Intanto tagliate a dadini una fettina di Gouda portata dal Amsterdam. Nel mio caso, son tornata da un paio di settimane con 3 tipi di Gouda. Per questa pasta di tarda serata, ho scelto il Gouda da 48 mesi classico, non speziato in alcun modo.

Scolate la pasta. Fatela saltare in padella con i cipollotti e i pomodorini. Aggiungete i dadini di Gouda e mescolate velocemente.

Finale: Servire e “Buonissima!”.

Visto, non è nulla di che. Ma perché rinunciare a rendere diversa dal solito una serata?!
Si accettano critiche e suggerimenti in materia 🙂

2 Comments

  1. @Matteo il Gouda è veramente conquistatore. Ieri ho assaggiato quello “contadino”, ricco di sapori. Ho fatto delle semplici tartine, pani a fette con pezzi di Gouda sopra, passato nel forno. Non riuscivo a smettere.
    Ho abbinato le tartine alla zuppa di zucca speziata.

    Grazie per l’apprezzamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *