Viaggi
comments 4

Un tè a Calcata: La Sala

La Sala

101, non è la Carica dei 101.
101 è il numero di tè tra cui potete scegliere se capite nel piccolo borgo di Calcata, in provincia di Viterbo ma non lontano da Roma.
Se arrivate a Calcata, noterete un’insegna in piazza per raggiungere con pochi passi questo angolo di paradiso detto La Sala. Tale pace viene dal luogo, dalla vista dal terrazzo, dall’arredamento e dalla padrona di casa.

“..Io vengo al lavoro sempre felice. Non c’è giorno che non voglia venire a lavorare. Non riesco a stare lontano da questo posto…”

“…Quando aprii il locale una trentina di anni fa, gli amici mi prendevano in giro. Io non amo il caffè ed il tè non era così diffuso, qui in Italia…” E sì, perché lei viene dal Belgio, zona di Ghent. Lo potrete capire da soli vedendo la foto dei reali belgi appesa al piano sopraelevato.

 

Certo è difficile raggiungerlo senza aver notato la straordinaria collezione di teiere e tazze da tè. Se poi capitate quando sta sciogliendo la cioccolata per fare la torta, beh… proseguite comunque.

C’è anche una saletta alla sinistra del camino, ma il posto che amo di più è il terrazzo da dove potete ammirare la Valle dei Treja. Silenzio, si ode l’acqua che scorre sotto Calcata, si vede il torrente e una vastità di alberi, che a seconda della stagione vi donano diversi colori.
Il tempo è sospeso a Calcata e lo si capisce anche dietro questa sala da tè.


Vi potete anche portare a casa alcuni tè. Noi, io e la Cavia, siamo innamorati del Tramonto Africano, ma anche il tè 101, comprato sabato, ci ha deliziato. La Cavia si è presa il sole in terrazzo con un tè al limone affumicato (Golden Beauty), mentre io sorseggiando un tè agrumato (Nettare d’Oriente).

“…Spesso la gente viene qua non credendo che abbia 101 tipi di tè, invece ci sono…” Ed io ci credo sulla parola.

A quanta sala da tè sono legata, non c’è volta che non sia venuta a Calcata senza fermarmi più del dovuto qua dentro. Nel blog ne avevo persino già parlato, ma sabato la magia si è ripetuta che ho avuto il bisogno di parlarne nuovamente.

La padrona di casa è amabilissima, nonostante la nostra timidezza siamo sempre portati a scambiare due chiacchiere. Chiacchiere che spaziano dal tè, alla Belgio, alla pista ciclabile lungo il Mare del Nord, alle birre, ai migliori posti per bere la birra a Ghent, e di nuovo ai tè. Non impone fretta. Invita ad andare in terrazzo. Si offre di sistemarlo anche se siete gli unici ospiti…Sempre mattinieri, noi 🙂
La sala da tè è aperta anche durante la settimana. Fa anche il caffè, non il cappuccino.

Per un giro a Calcata, quindi, vi invito caldamente ad incominciare da qui. Per conoscere di più la “mia” Calcata, tornate a leggere il blog tra qualche giorno.

4 Comments

  1. Io e il mio compagno siamo molto legati a calcata e alla sala da the.. pensa che ci siamo messi insieme proprio lì! 😉

  2. @Simona
    Anche per me è un posto con ricordi romantici. Da una sua proposta fatta alla Sala è iniziato il percorso che ci ha portato alla convivenza.

  3. Stupenda l’atmosfera alla “Chocolat” che hanno le tue foto. Che bell’invito ad un nuovo viaggio do scoperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *