Biscotti
comments 10

Biscotti di Natale 2009

E’ arrivato il momento. Stasera c’è la Cavia family reunion cui accennavo giorni fa.
I biscotti son stati fatti ed impacchettati, come da tradizione avviata l’anno scorso. Quest’anno ho voluto seguire le tradizioni, innovandole e caso mai osando di più. Ecco allora che il cesto di biscotti 2009 contiene:
– biscotti allo zenzero (doppia dose)
– biscotti alla birra, così amati dalla Cavia
– Cantucci con datteri, cioccolato e cannella
– biscotti con ginepro e anice, una novità
– biscotti con nocciole e cacao, per stuzzicare i più piccini, anche se ahimè non sono ancora dei grandi golosi come il resto della truppa (dose raddoppiata)
– biscotti Hilda Törtchen, su stuzzichevole suggerimento di Comida De Mama
– uno Stollen formato gigante, per portare un po’ di nord a Roma.
Per le ricette, vi rimando al posto dei Biscotti di Natale 2008 per le ricette dello Stollen, dei cantucci, dei biscotti alla birra e dei biscotti allo zenzero (di cui ho raddoppiato le dosi quest’anno).

Mentre, qui sotto trovate le rimanenti.

BISCOTTI HILDA TORTCHEN
Ricetta da Comida De Mama
Ingredienti per circa 90 biscotti più che deliziosi
500 g farina
250 g zucchero
1 bustina di vanillina (io ho usato una fialetta di aroma alla vaniglia)
250 g burro
3 tuorli d’uovo
1 uovo intero
1 buccia di limone grattugiata
per unire i biscotti,qualche cucchiaio di confettura di frutta a piacere (ho usato marmellata ai frutti di bosco)
Ho mescolato bene la farina con lo zucchero e la scorza di limone, poi ho aggiunto l’aroma di vaniglia. Ho unito i tuorli e l’uovo intero. Ho fatto in modo che tutta la farina entrasse in contatto con l’uovo.nfine, ho aggiunto il burro tagliato a pezzettini. Ho lavorato con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
Ho lasciato in frigo una notte, anche se bastavano un paio d’ore.
Il giorno dopo, mentre il forno si preriscaldava il forno a 180°C, ho steso su una spianatoia infarinata l’impasto col mattarello. Ho tagliato i biscotti, alti 4-5 mm, con lo stampo apposta: quello doppi con e senza buco in mezzo.
I biscotti li ho cotto a 180°C per max 10 minuti, controllando a vista la cottura.
Quando si sono raffreddati li ho uniti con poca marmellata, circa una punta di cucchiaino.
Mi hanno conquistato per la consistenza ed il profumo dell’impasto. La prova assaggio di nascosto ha dato anche un ottimo esito.

BISCOTTI CON GINEPRO E ANICE
La ricetta l’ho presa da una raccolta di ricette per biscotti di Natale di Coquinaria.
350g di farina
170g burro
80g zucchero
80g zucchero a velo
5 tuorli
1 bacca di ginepro pestata
1 cucchiaino di cannella
1 scorza di arancia grattugiata
1 cucchiaino di semi di anice
1 pizzico di sale
Ho lavorato nell’ordine, i tuorli con lo zucchero, le spezie, la scorza di arancia ed il sale. Ho aggiunto poi la farina e alla fine il burro. Ho lavorato con le mani l’impasto.
Infine, ho acceso il forno a 150°C e cotto dei bastoncini di composto di circa 5cm per 15 min.

BISCOTTI CON NOCCIOLE E CACAO

La ricetta proviene sempre da Coquinaria (ho fatto il doppio della dose che trovate nella ricetta)

200g di burro
100g zucchero a velo (ho aggiunto 20g rispetto alla ricetta originale)
1 uovo
250g farina 0
20g cacao
100g nocciole
1 pizzico di sale
aroma alla vaniglia

Ho tritato grossolanamente le nocciole. Poi ho montato il burro con lo zucchero. Ho aggiunto l’uovo e man mano la farina, mescolata al cacao. Infine, ho unito il sale e la vaniglia. Ooop, dimenticato il tocco finale: le nocciole. Ho formato un rotolo largo circa 4cm e, avvolto nella pellicola, l’ho fatto riposare in frigo una notte. Poi, il giorno dopo ho tagliato delle fette di spessore di 5mm e le ho c otto a 160-170° per circa 15-20 min.

Ed ora….Buon Natale 2009.

Voi cosa avete fatto per Natale?

10 Comments

  1. Complimenti per i tuoi biscotti davvero favolosi.
    Buone feste e Buon 2010 , Daniela e Diocleziano.

  2. Pingback: La nostra fiaba di Natale « Ma che ti sei mangiato…

  3. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » La nostra fiaba di Natale

  4. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Torta Paradiso per il tè delle 5

  5. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Dialogo attorno alla Cacio e Pepe

  6. Pingback: Biscotti per gli ospiti #5: Biscotti da asta « Ma che ti sei mangiato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *