Contorni
Leave a comment

Tornando e stufando

Sono tornata e ho un po’ di piatti da presentare.

E un po’ di ingredienti in cerca di autore. La mia amica AnnaMaria mi ha dato dei funghi spugnole che spero di assaggiare quanto prima. Arrivano direttamente dai boschi di Cividale. Mentre da Trieste ho dei peperoncini nati da sementi messicane, quello di origine maremmana è già finito nella zuppa di porri e patate che ho offerto a Concy.

Inoltre ho del farro del viterbese preso ad un mercatino a Piazzale Trilussa.

Infine, da mia sorella ho visto come si fa il Frico. Appena sarò pronta per un piatto di tale leggerezza ma delizioso ve lo propongo.

Intanto, un piatto che è piaciuto molto se non moltissimo sono le patate stufate di Fiordizucca .

Una ricetta facile e relativamente veloce che La Cavia ha veramente apprezzato, tanto che ha mangiato qualcosa anche dal mio piatto. Ecco il mio lievissimo adattamento alla ricetta originale.

PATATE STUFATE


Ingredienti

500gr di patate novelle – 4 patate medie

70gr di scalogni – non ricordo esattamente, forse 2

2 spicchi d’aglio – solo 1

1 noce di burro – non l’ho usato

2 cucchiai d’olio di oliva

1 bicchiere e mezzo di vino bianco

1 rametto di rosmarino

70gr di mortadella

125gr di mozzarella

Sale

pepe

Lavate bene le patate senza pelarle. Sbucciate gli scalogni e tagliateli a dadini.

Sbucciate l’aglio e sminuzzatelo.

Scaldate l’olio rosolate lo scalogno e l’aglio. Unite le patate, fate rosolare e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete il rosmarino, mescolate e versate 1 bicchiere di vino bianco. Coprite e stufate a fuoco basso per circa 30 minuti.

Controllate se le patate sono cotte dopo mezz’ora e se necessitano di un’altro po’ di vino.

Tagliate la mortadella a striscioline e la mozzarella a dadini. Versateli nella pentola a fuoco basso, coprite e lasciate sciogliere la mozzarella per qualche minuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *