Zuppa
comments 11

La zuppa più buona che ci sia

Sarò sentimentalmente legata a questa zuppa dato che un’amica speciale mi ha insegnato a farla.

Sarà perché è la prima zuppa che ho fatto.

Sarà perché tramite questa zuppa ho conosciuto la zucca, ma questa è veramente la più buona zuppa che abbia mai mangiato.

Alla sua altezza forse c’è sola la zuppa patate e porri che già conoscete.

Correva il 30 dicembre 2006 quando io e la Cavia eravamo a Munich dalla mia amica Claudia e da Oliver. Era un pomeriggio assolato di un insolito inverno caldo. Mentre i ragazzi, si fa per dire, andavano in giro per centri commerciali per questioni elettriche, io e Claudia stavamo in cucina e lei preparava questa stupenda zuppa di origine romena come lei. Per semplificare le cose, noi due ci eravamo conosciute a Milano e abbiamo diviso una stanza per due mesi. Io poi son andata a Roma e lei prima a Norimberga, dove già viveva da anni, e poi a Munich. Meno male che lei parla bene italiano, perché il mio tedesco se ne è andato in vacanza da un po’ di anni.

La zuppa è speziata, ma in modo quasi amorevole. E’ un connubio di gusti e di calore e resta buono nel tempo. Ogni volta che ne assaggio un po’ rischio di finirlo subito. Fidatevi e non saltate un ingrediente.

ZUPPA DI CLAUDIA EXTRABUONA

Ingredienti per un po’ di giorni


3 patate medie (non piccole)

2 carote

1 mela

600 -800 gr di zucca, anche con la buccia se è morbida

1 scalogno (o cipolla o porro)

Brodo vegetale

Olio extra vergine di oliva

Burro

Panna da cucina

Sale

Pepe

Noce moscata

1 cucchiaio di miele

2-3 cucchiai di aceto di vino bianco

Per chi ce l’ha: olio di zucca. Io non l’ho mai avuto

Fare il brodo e mantenerlo caldo. Sbucciare le patate e tagliarle a dadi. Pulire le carote e tagliarle a rondelle. Tagliare lo scalogno, la mela sbucciata e la zucca. Far saltare le verdure in padella con un po’ di olio prima di gettarle nel brodo caldo.

Quando tutti gli ingredienti sono nel brodo mettervi un po’ di sale e di pepe. Durante la cottura aggiungere un po’ di burro (max un cucchiaio) e verso fine cottura unire un po’ di panna da cucina. La cottura dura circa 30 minuti.

Togliere dal fuoco e frullare il tutto. Unire sale, pepe (molto), noce moscata (molta), miele e aceto. Aggiungere pepe e noce moscata a proprio piacere.

Servire con un po’ di olio di zucca se ce l’avete.

Che bontà! E stasera ce n’è ancora dalla Cavia. Come lasciarlo solo?

Se invece credete che vi siano zuppe più buone fatemele conoscere. Sono disposta a provarle.

11 Comments

  1. Mi sembra molto interessante questa zuppa. Grazie per il consiglio. La proverò.

  2. Pingback: La zuppa perfetta « Ma che ti sei mangiato…

  3. nico29 says

    Molto buona, complimentoni!

    E’ proprio… calda dentro… come dire… sa di famiglia…

    Grazie 1000!

  4. rossdibi says

    Il merito non è mio, ma della mia amica di Monaco.
    L’ho offerta anche agli ospiti sabato sera.
    Io adoro questa zuppa

  5. Pingback: I tempi di un menù « Ma che ti sei mangiato…

  6. Pingback: Voga Girls Menu « Ma che ti sei mangiato…

  7. Pingback: Zuppa di finocchi e gorgonzola « Ma che ti sei mangiato…

  8. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Zuppa di finocchi e gorgonzola

  9. Paola says

    La zuppa di zucca non era buona… di più!!! Ottimo accostamento di sapori.. !!

    Grazie mille per la ricetta!

  10. lauretta says

    l’ho fatta!!! finalmente….aspettavo un giorno uggioso, un po’ di tempo a mia disposizione e tanta voglia di cucchiaio!
    io non ho messo il burro e la panna (sono proprio anti panna io!) e se devo dirla tutta non avevo molto tempo quindi il brodo vegetale non l’ho fatto e ho bollito tutto in acqua un po’ salata ma mi è piaciuta moltissimo!!! ottima davvero anche così….2 tazzoni ne ho gustati! 🙂

  11. Pingback: E birra sia - E sia Dark Ale | Honest Cooking Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *