All posts tagged: orzo

Insalata di orzo svuota frigo – La vendetta

Per soddisfare i più malfidati, eccovi l’altra insalata di orzo che sfruttato a suo tempo per svuotare il frigo prima di andarmene a pedalare in Belgio. Così subito al dunque? Vi posso dire che ero scettica facendola, ma come a volte succede mi sono ricreduta. Credo tutto merito della mostarda, un’ottimo regalo di compleanno delle pallavoliste. Grazie, ancora ! Tra l’altro la mostarda ci ha sedotto in Belgio. Leggendo la guida Routard poi ho scoperto, e così colmato un angolino della mia ignoranza, che esiste una versione della mostarda a Gend tramandata dai soldati napoleonici. E’ proprio vero, la cucina si basa tutta su un passaparola. Ma sì, la ricetta: INSALATA DI ORZO con mostarda SVUOTA FRIGO Ingredienti per 2 persone, sì sì sempre loro Orzo perlato biologico Pancetta a dadini Peperone rosso Asiago Mostarda Olio extra vergine di oliva Sale, Pepe Bollite l’orzo per 20-30 minuti come indicato sulla confezione, se volete aggiungete del brodo vegetale. A fine cottura passatelo sotto l’acqua fredda. Intanto saltate la pancetta in padella e scolatela dal grasso su …

Insalata di orzo svuota frigo

Lo so, vi ho detto che sono tornata dalle vacanze ma ancora nessuna ricetta. Ora vi accontento con quello che ho. Ossia alcune ricette di piatti fatti prima di partire per il Belgio. Piatti talmente ricercati che la loro funzione non nutrizionale era di svuotare il frigo. Ma nonostante questo sono venuti bene. Oggi tocca ad una insalata di orzo certo non innovativa, che in parte ricalca l’insalata rapida che vi avevo proposto dopo una gita al lago . Chissà se ci torniamo anche questo week end, parlo a voi perché senta la Cavia. INSALATA DI ORZO SVUOTA FRIGO 1 Ingredienti per 2 persone Orzo perlato biologico Cipolla Peperone rosso Carota Rughetta (rucola) Asiago Olio extra vergine di oliva. Sale, Pepe Bollite l’orzo per 20-30 minuti come indicato sulla confezione. Io l’ho bollito in brodo vegetale. A fine cottura passatelo sotto l’acqua fredda. Aggiungere le striscioline di peperone rosso, la carota tagliata a dadini, la rucola tagliuzzata e i dadini di Asiago. Condite con sale, pepe e olio d’oliva. Ci sarà anche un’altra insalata svuota …

Resti del picnic e pranzo raffinato

… Si fa per dire. Mi dispiaceva passare una settimana molto incentrata sul lavoro e poco sul blog. E mi dispiaceva non farvi sapere come il giorno dopo il picnic ho sfruttato quello che mi era rimasto assieme alla poca voglia di passare del tempo ai fornelli. Mi rimaneva: farro del Pungolo (si è capito che mi piace), orzo (dall’inverno), un po’ di rughetta (o rucola, come si chiama fuori Roma) e dei pomodori secchi. Ho fatto semplicemente un’altra insalata fredda combinando tutti questi ingredienti. Son stata contenta del mio risultato. Sto imparando proprio a viziarmi anche quando sto da sola. Ben fatto…però cucinare per Cavia e amici è sempre meglio. INSALATA FREDDA DEL GIORNO DOPO Per una sola persona, l’altra era dalla mamma 1 pugno di farro del Pungolo 1 pugno di orzo 4-5 pomodori secchi Un po’ di rucola Aceto balsamico Pecorino grattugiato Dado vegetale Ho messo in una pentola con un po’ di olio, acqua e aceto balsamico i pomodori secchi. Li ho cotti per 5-10 minuti. Nel frattempo ho messo nell’acqua …

Orzotto, pane e caprese

Un altro fine settimana trascorso tranquillamente dedicandosi al relax e al cibo. Mentre Roma regalava un sabato soleggiato e dopo un giretto fuori porta, il pranzo è stato animato dalla mia voglia di provare l’orzotto. Il solito itinerario casuale online mi ha portato dall’ennesima zuppa all’orzo. A casa mia credo di non averlo mai provato. Se poi una come me a cui piace fare i risotti scopre l’esistenza dell’orzotto il gioco è fatto. Inoltre, giorni fa la Cavia mi aveva segnalato un risotto con le salsiccie. Ho fatto allora due più due e ho puntato dritta all’Orzotto con Salsiccia e Radicchio Rosso animato con del vino rosso rimasto aperto da un po’ (Cesanese del Piglio: Serena, grazie ancora per quelle bottiglie). Ho unito del Pane al Mais tratto da uno degli ultimi numeri del Gambero Rosso. La ricetta del pane si è rilevata veloce e facilissima da fare. Penso proprio di utilizzarla per fare delle tartine con burro aromatizzato, ma per questo ci vuole un altro week end. L’orzotto mi ha stregato, il vino era …