All posts tagged: Momenti di pane

boccaccio pane

Momenti di …storia

L’avventura tra birra e pane continua e mi riempie di quell’entusiasmo fondamentale per affrontare le settimane precedenti alle ferie. L’avevo addocchiata, ma non osavo. Avevo bisogno di una spalla, di un’amica con cui azzardare quella spesa. Lucia si è concessa e Midas Touch è stata versata nei nostri bicchieri. Osservata, annusata e poi bevuta. Col timore dei cani primi e la sorpresa dei bimbi poi. Una birra interessante che mi ha portato a ripassare la storia della birra. Così questa settimana su E Birra sia di Honest Cooking scrivo di Midas Touch. Ma la storia mi accogna questi giorni. Per il Mulino Bianco e il rinfranscante Momenti di Pane si scrive ancora di storia. Quindi attento. Leggi bene che poi interrogo 🙂 La sai la storia del pane sciocco? Sciocco? I toscani lo adorono e ne han ragione. Ti tocca leggere Pane sciocco ma non troppo. Dai, anche la storia ha i suoi lati piacevoli, soprattutto a tavola.

oyster-beer-versata-rdb-300x199

Momenti di…stranezze

Non l’avrei mai detto anni fa che mi sarei trovata nello stesso giorno a scrivere di pani con farina di ghiande e di birre di ostriche. Ma si sa, la vita sa stupire. Come blogger mi trovo a scrivere di tante cose. Son capace di scandagliare libri e libri per saperne di più sul pane e sono in grado di farmi attrarre da birre dai nomi strani. Poi, non contenta di tutto ciò, vado anche a raccontare il tutto sul web. Questa settimana per il Blog del Pane del Mulino Bianco parlo di pani sardi e lancio un grido di aiuto ai sardi. Avete mai sentito parlare del pane di ghiande? Leggete un po’ qua.  Libri e web non mi sanno dar certezza sul fatto che esistano ancora. Se sardo non sai, don’t worry, ne avrai da scoprire pure tu, come ho fatto io. La Sardegna è una ricca culla di pane e di saperi di pane. Oltre il Carasau c’è molto di più. Dopo un po’ di pane, su E birra sia di Honest …

bitter ale

Momenti d’estate

L’avventura con E birra sia su Honest Cooking e con Il Blog del pane col Mulino Bianco continua. Giusto ieri sono usciti quasi in contemporanea due post made nella mia testolina 🙂 Per combattere il caldo o almeno distarmi un po’ da lui, prima ho onorato la Cavia con un’insalata di patate a suon di pagnotta rustica e poi una sera è arrivata Sara con una Bitter Ale ed io non ho potuto far altro che accoglierla con delle polpette ai peperoni verdi dolci che han fatto faville. Non mi resta quindi che scoprire se le due proposte piacciono anche a te. Per scoprirle clicca su Dall’Italia una Bitter Ale molto inglese e su Insalata di patate e Pan di Casa rustico. Per far passare il caldo, la solita classica pazienza 🙂  

Momenti di …Danubio

Si sappia io sono una sorella maggiore. Una di quelle che fin dagli otto anni ha preso la questione sul serio. Da “voglio una sorellina” sono passata a giocarci assieme. Piccole idee più o meno riuscite, più o meno ben accolte. Sulla base di questa pluriennale esperienza 🙂 ecco che per Momenti di Pane devo occuparmi del fare il pane con i bambini. Piccoli, dolci e col doppio se non il triplo di energie rispetto a me. Ma la sorellina mi ha insegnato che può (forse) bastare un po’ di colore per far stare gli occhietti incollati sul …Danubio. Non il fiume, ma il pane, torta salata. Insomma, ci sono tutte le premesse per cliccare qui su Coloriamo il Danubio. Anche perché il risultato finale è molto piaciuto ai grandi.

Momenti di … curiosità

“No, il pane non si mette così in tavola” Una frase banale, la solita ramanzina o della mamma o della moglie 🙂 Perché mai il pane andrebbe messo nel verso giusto! Qual é il verso giusto? E chi lo ha deciso? Presa da cotanta impertinenza la moglie di turno si è messa alla ricerca del perché. Una piccola e banale curiosità è diventata un’interessante scoperta di una pagina di storia condivisa tra la Francia di Carlo VII e Torino del duca Amedeo VIII di Savoia. Su Momenti di pane maggiori dettagli.