All posts tagged: grappa

cantine aperte aperitivo gente

Cantine aperte versione aperitivo

Ci sono eventi che vanno toccati con mani. Dopo aver lasciato carta bianca al Movimento Turistico del Vino per raccontare le incipienti Cantine Aperte 2011, ho voluto testare con mano l’evento. Così la scorsa settimana in quel di Udine ho partecipato attivamente all’aperitivo di presentazione di Cantine Aperte. Appena arrivata nella libreria che ospitava l’aperitivo ho scorto al banco degli imputati 🙂 Elena del Movimento Turistico del Vino, poi di spalle ho scorto l’altra blogger locale, Sara Rocutto, e dopo poco è apparso alle spalle il giovane scrittore Davide Nonino. Della folta schiera dei geek-pedalatori si è visto poi @ildan. Altre presenze di non minore rilievo la mia dolce sorellina e Laura. In Friuli si fanno le cose per bene. Ecco allora che prima di buttarsi sui calici c’è stata una gradevole presentazione di alcune aziende. Ognuna si è presentato, ha rilevato lo spirito che la anima e ha parlato degli eventi con cui animerà la sua Cantine Aperte. Principe di Porcia, Ferrin, i distillati Bepi Tosolini, Parovel con l’olio del Carso: ecco con chi si …

biscotti uvetta grappa

Teiere con uvetta e grappa

In una Pasqua piena di biscotti non può mancare un pensieri per i più adulti degli ospiti. Ecco allora che ispirata dai Bourbon Currant Cookies di Martha Steward son nate queste Teiere con uvetta e grappa. La ricetta è stata alcquanto rivisitata, variando le proporzioni tra gli ingredienti, dato che l’impasto subito è risultato piuttosto appiccicoso. Tra l’altro, cercando un’idea di biscotti in più, ho scoperto che all’estero i biscotti con l’uvetta son anche chiamati Garibaldi Cookies. Quindi essendo l’anno dei 150 anni dell’Unità d’Italia non potevo che farli. Bando alle ciance, passiamo alla ricetta:

the_dinner_party

#Ideemenu

Forse sai, forse no che uso Twitter. Forse sai, forse no che usando gli hastag si possono vedere tutti i tweet relativi all’argomento di interesse. L’hastag lo riconosci dal famoso segno cancelletto (#) ed il tweet è il messaggio che lasci su Twitter. Forse sai, forse no che un’idea per un menù è sempre utile. Anche solo per scoprire o riscoprire delle ricette. Non serve mettersi eleganti per seguire le #ideemenu che ogni tanto do. Però fa così bene all’umore sognare un mondo elegante, corretto e soprattutto gustoso, che oggi mi lascio andare a questo menu:

Fase #1: caffè

Il fotoracconto del Rasentin

Tempo ero capitata a Vicenza e dintorni grazie ad un invito di StudioCru. E dai Fratelli Brunello imparai cos’è e come si fa il Rasentin. Il Rasentin è un rito post pranzo o meglio post caffè fatto per i soli veri estimatori della grappa.  A Venezia lo devi chiamare però Resentin, ma certo dopo averlo bevuto non si sottillizzerà più si questi aspetti. Non puoi andare in un bar a Vicenza e chiedere seduta stante un Rasentin, prima ti devi sorbire un caffè. Perchè da quello si parte. La preparazione è talmente complessa che solo un fotoracconto può soddisfare tutti i tuoi quesiti 🙂

brunello_invecchiate

Grappa Brunello Day #2: la degustazione

Quattro amici in distilleria e vanno a scoprire (o a confermare?) che oltre l’alcol c’è di più. Eccoli che escono dalla distilleria dei Fratelli Brunello e si recano alla fase più attesa: la prova sul campo, alias la degustazione. Seppure i nasi erano già stati sedotti dai fumi alcolici, furono messi alla prova ulteriormente da Paolo Brunello. “Eccovi alcune grappe provate a sentire se le riuscite a distinguere”. E poco dopo oltre il naso è stato messo alla prova il palato.