All posts tagged: cipolla

Pissaladière con cipolla

Pissaladière con la cipolla ramata di Montoro

Pissaladière: ricetta della Costa Azzurra ma con cipolla dell’Irpinia. Il potere ed il desiderio della cipolla ramata di Montoro.  Ho subito capito che lei mi avrebbe cambiato la vita. Ho subito capito che lei era speciale come chi la promuoveva. Gaia Agricola mi ha cambiato. Ed ora ho capito che faccio fatica a vivere senza di lei: la cipolla ramata di Montoro. Rinfrescato il lievito madre l’ho visto lievitare con accanto i miei ultimi esemplari di cipolla ramata di Montoro. Si era creato un feeling tra i due. Sarà stato il caldo, il sole, i profumi che si mischiavano tra ricordi e cipolla 🙂 ad aver aperto la via alla Pissaladière. In parole molto povere, la Pissaladière è un focaccia francese. Viene fatta con pasta di pane ed il suo vero carattere si nasconde nel mix di cipolla, acciughe ed olive nere. Per tradizione gli viene data una forma rettangolare. Per bisogno si può fare anche tonda, come nel mio caso, ingannando così tutti sul fatto che sia o meno una pizza. Ma non chiamatela pizza! E’ Pisciadela, Figassa, Piscialandrea, Pisciarà o Pissaladière. Di nomi ne ha …

pane con la cipolla ramata di montoro -intero

Pane con la cipolla ramata di Montoro

Dire pane e cipolla ramata di Montoro significa impastare ricordando l’Irpinia. “Prima dire pane e cipolla significava essere poveri, poverissimi.” Così ha commentato Luciano Pignataro al mio racconto (entusiasta) sulla cipolla ramata di Montoro. Lui non sapeva, ma io sì, che avevo in serbo un secondo post, sempre su di lei, la diva di Montoro e che in quel post lei sarebbe finita proprio nel pane. I tempi cambiano. Eppure resiste quel legame col pane. Per poveri o per ricchi, per tutti i giorni o per le grandi occasioni, con ingredienti ricchi o poveri: il pane c’è. E oggi qui si parla di uno di quei pani che può far anche da companatico e col quale la cucina di recupero è sì possibile, ma di fatto irrealizzabile dato che i morsi si susseguiranno troppo freneticamente. Sapore ricco come l’ingrediente che si ritrova all’interno e che è subito svelato dal nome: pane con la cipolla ramata di Montoro. Colore dato dalle farine, meglio se biologiche ed integrali, ma un po’ anche della sua moderata cupezza gli …

cipolla ramata di Montoro

Il mondo della cipolla ramata di Montoro

Cipolla ramata di Montoro: Montoro ha il cuore di una cipolla e l’occhio di un’aquila. Da dove viene tutto questo entusiasmo per Montoro? Dalla sua capacità di partire da un prodotto locale come la cipolla ramata di Montoro e di guardare lontano. Mi sono messa sulla sua strada andando da Gaia Agricola nel corso di un blogtour organizzato in Irpinia dalla Camera di Commercio di Avellino. Lì la cipolla non ha solamente un suo habitat ideale. Attorno a lei si costruiscono menù, prodotti e derivati. L’azienda Gaia Agricola vuole andare al cuore della cipolla fino ad avere una visione completa del passato, del presente e soprattutto del futuro di questo prodotto segnalato dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità. Prima di abbandonare i toni pedanti, ricordo che sarebbe d’uòpo parlare di cipolla ramata di Montoro I.G.P. Ed ora è tempo di scatenarsi! La cipolla ramata di Montoro Partiamo da lei: la protagonista. Cosa si può dire di una cipolla? Secondo i luoghi comuni: la cipolla fa piangere, puzza, ha un cattivo sapore, si sente a …

Cipolle nel pane ed emozioni di pane

Panini alle cipolle e semi di lino in vista dell’ennesimo matrimonio Sì, lo ammetto non è un matrimonio come un altro. Non lo può essere. La sorellina si sposa. Le emozioni si accavallano anche se a distanza. I preparativi, dall’altra parte della cornetta, fervono. Oramai ho accettato il fatto. Ma veramente a chiudere questa valigia in vista di una settimana a Nord Est un po’  mi crea confusione. Ce la farò a sopportare la mamma già in fase chiacchiericcio esplosivo? Riuscirò a non scontrarmi col papà alla ricerca del suo perenne ordine inamovibile? Resisterò ai loro commenti sarcastici su questo post? Le lacrime sgorgeranno sul fazzoletto ai primi sguardi su quella piccolina in procinto di spiccare il volo? Per ora per giustificare qualche occhiata lucida in più uso la scusa della cipolla. No, no, non sono emozionata, sono le cipolle. Che dici?! Lo so che vorrà ancora bene alla sua sorellona. No, no, non sono emozionata, sono le cipolle. Sì, lo so. Lui le vuole bene… No, no, non sono emozionata, sono le cipolle. Quali …

Twelve Loaves: Pane con porri e curry rosso

Pane con porri e curry rosso. Ancora ed ancora, mese dopo mese, pane dopo pane, è già maggio. Questo vuol dire solo una cosa: Twelve Loaves. Ossia è tempo di provare una nuova ricetta di pane. Sono una persona qualunque senza una particolare propensione al rischio, almeno finchè parliamo della vita di ogni giorno. Appena ci si muove verso gli impasti divento molto coraggiosa. Amo sperimentare e usare, appena possibile, nuovi ingredienti. Così è successo che il curry rosso thailandese è finito direttamente nel pane. Ha avuto solo un giorno per ambientarsi a casa dopo il suo acquisto quasi casuale. Twelve Loaves per maggio 2014 suggerisce di fare un pane alle cipolle. In realtà è molto flessibile l’invito: porro, aglio, cipollotti e cipolle sono tutti concessi. Dopotutto fanno parte della stessa famiglia. Ho cominciato col sognare il pane al’aglio, ma c’era del porro un po’ vecchio sul davanzale delle finestra. Ho voluto essere una brava donnina di casa e non buttarlo. Porro e curry rosso: ho voluto provare nell’impasto questo abbinamento che così bene aveva …