All posts filed under: Londra

caffè a Londra

Il caffè a Londra visto da Mondo Mulia

Il caffè a Londra è nel pieno del Third Wave Movement. Giulia Mulè di Mondo Mulia ci racconta come scoprire il caffè londinese… abbandonando un po’ di pregiudizi. La prima cosa da fare per apprezzare il caffè a Londra è abbandonare la presunzione che l’espresso italiano è il più buono al mondo. Si inizia col botto. Così mi piace. Giulia Mulè l’ho conosciuta qualche anno fa Londra in occasione del Food Blogger Connect. Già allora in giro per la capitale britannica cominciavano a farsi notare i coffee shop. Ora, come racconta anche Caffeine Magazine, il caffè londinese rischia di surclassare il nostro tanto osannato espresso. Giulia, pur vivendo a Londra da quando ha 25 anni, è romana. Mi è, quindi, sembrata subito la persona da disturbare subito. Era perfetta, perché ha tutto l’attenzione di una food e travel blogger professionale (conosci Mondo Mulia?) e la capacità di confrontare due realtà: quella inglese e quella italiana. Dai, lasciamo da parte presunzioni vari e vediamo cosa c’è oltre l’espresso, la Fika svedese ed il caffè colombiano.  E’ …

myspeciallondon2012

#myspeciallondon

Forse non sarò l’unica, ma mi sono sempre piaciuti quei libri bianchi dove appiccicarsi di tutto, ove segnare disordinatamente ciò che piace, ciò che si vorrebbe fare, ciò che colpisce. Non so se chiamarli album dei sogni. Una volta quando non esisteva Internet, tagliavo gli articoli di giornale che mi piacevano e per un certo periodo anche anche gli abiti che sognavo. Ritagliavo, appiccicavo, sfogliavo. Sogni! Ora incollo qui tutto quello che entrerà nella mia valigia dei sogni londinesi. Sì, abbandono (a malincuore) il maritino, saluto per cinque giorni Roma e me ne vado in cerca di … non so esattamente cosa. Volevo farmi un regalo speciale per un Mio anniversario speciale. Sono passati diamine 20 anni !!! Ho vissuto gli anni ruggenti dell’alta adolescenza, ho affrontato l’università, ho cercato lavoro, l’ho trovicchiato, lui mi portato pure all’estero. Ho riso, pianto nel mezzo. Ho trovato quella persona che tutti genitori augurano ai propri figli. Persino ho spaventato tutti una notte, senza volerlo o cercanlo. E quest’anno, a giugno per l’esatezza, sono scoccati i miei 20 …