All posts filed under: Pane e lievitati

pizza fritta Paolo Gramaglia

Pizza fritta: Paolo Gramaglia porta il De re Coquinaria a Roma

Pizza fritta stellata? Le stelle sono quelle dello chef Paolo Gramaglia, la ricetta viene da Apicio ed il suo De Re Coquinaria, mentre il desinare è presso Don-Vera Pizza Fritta a Trastevere (Roma). L’occasione è ghiotta quando ti danno in mano una pizza fritta alla napoletana. Diventa poi unica quando ti promettono di rifocillarti come un antico romano. Marco Gavio Apicio è uno dei chiodi fissi di chi vuole fare del cibo anche un modo per apprendere usi e costumi. Pochi ammettono di non aver letto tutti e dieci i volumi del suo De re Coquinaria. Io sono una di quelli che non sempre è andata alla fonte originale, sebbene abbia spesso attinto agli insegnamenti che storici e gastronomi hanno estratto da quest’opera del III-IV sec. Non posso che ringraziare lo chef Paolo Gramaglia e la sua attenzione ad Apicio. Lo chef mi ha accolto (non da sola) da DON-Vera Pizza Fritta a Trastevere con: Ma che doggy bag! Il paccotto lo hanno inventato i romani.

scones-semi-finocchio-cheddar-formaggio

Scones con cheddar e semi di finocchio

Di scones con cheddar, semi di finocchio, Nigella e Nuova Terra. Ovvero quando gli scones finiscono a pranzo Che fai per pranzo? Neppure il pudore mi salva oramai. Troppi segnalibri fuoriescono da quel libro di cucina. Anche parte della copertina non regge più al peso della mia debolezza. Sono mesi che How to be a domestic goddess è un punto di riferimento più che fisso. E dire che per anni non capivo perché folle di invasate si inchinassero al passaggio (televisivo) di Nigella. Tutto cambiò con i suoi scones e non erano ancora gli scones con cheddar e semi di finocchio che ho rifilato per pranzo alla Cavia.

biscotti con quinoa Nuove Terra

Biscotti con quinoa e curry rosso

Biscotti con quinoa e curry rosso: l’ennesima tentazione da mascherare con le proprietà nutrizionali della quinoa. La quinoa sul biscotto che scotta. Le ho tentate tutte. Ho lasciato trascorrere del tempo. Ma ogni momento era quello buono. La Cavia non c’era, mentre i biscotti con quinoa e curry rosso erano lì. Di fronte a me. Ancora fumanti, direi. Io, i biscotti con quinoa e l’ennesima tentazione. Pochi attori, poche distrazioni. Farina, olio extra vergine d’oliva, curry rosso e lei, la quinoa. Giuro, si pavoneggiava. E’ sua la colpa, non mia. Mamma credi a me 🙂 La quinoa ha fatto tutto senza glutine. Ma aveva le proteine dalla sua parte. Cosa potevo fare con i miei scarsi quarant’anni? Pure gli aminoacidi, lisina e metionina, l’avevano preferita. Non parliamo del magnesio e della vitamina C ed E. Non fidarti di quel biscotto che scotta…e che ti fa allungare verso di lui la mano anche quando lo ha lasciato lì a raffreddare. E’ l’ennesima prova che sano è buono e pure ruffiano. Leggermente croccante, sfizioso col curry, rapido da preparare …

biscotti al Gruyere

Biscotti al Gruyère e spianata romana: tentazioni da aperitivo

Biscotti al Gruyère con spianata romana: durante un aperitivo un salatino ci vuole. Mettici di mezzo anche lo yogurt. Tra questioni linguistiche e sguardi. Chi può dire qual è la differenza che corre tra un biscotto salato, un cracker ed un salatino?  Non mi aspetto che tu sia a lanciare la prima pietra (anche se mi piacerebbe leggerti all’opera), ma non vorrei nemmeno passare per una di quelle blogger che usa le parole a caso. Qui a caso e a casa è solo la gola. Carte in tavola!  Farina, Gruyère, yogurt e spianata romana: sul piano di lavoro c’erano loro. Pensare di avvicinare un salame romano allo yogurt può apparire ardimentoso. Ma a volte è bene non porsi troppi problemi, perché se lo yogurt va a calmierare la quantità di burro, la spianata romana va a struzzichevole anche il più timido biscotto salato. In un salatino che si rispetti ci vuole poi quel tocco tra lo sbarazzino e lo sfrontato, che nelle versioni commerciali si risolve col sale. La spianata romana garantisce, però, già un buon apporto salato, ecco allora …

uova in cocotte

Uova in cocotte e piselli al vermouth

Uova in cocotte e piselli al vermouth accompagnate con biscotti alla paprika e za’atar: no, non un’esagerazione, ma un’idea per un pranzo lento con l’Olio Clara. Quante volte ti sei sentita dire “Meglio sole che male accompagnate“? Quanto volte hai desiderato di correre tra i fiordalisi nell’erba folta del prato con un compagno di giochi? E poi, quello stupido desiderio, per passare qualche ora al sole, è diventato voglia di altro. Altro? Cosa stai pensando? Vedo il tuo sguardo furbo. Per chi mi hai preso! Sono una blogger di mondo 🙂 Il mio altro è (oramai) un pranzo di un sabato. Pigro e vizioso, nel suo voler fermare il tempo, lo stress, i pensieri. Pigro e vizioso come delle uova in cocotte. Ma le uova non bastano. Chi ti accompagna è importante e va trattato con tutti i crismi. E soprattutto tu, sì proprio tu, non devi morir di fame. Hai bisogno di energie per poi poter correre nel prato. C’è ancora del tempo per fare dei biscotti salati alla paprika e zatar (o za’atar …