All posts filed under: Your Brand Camp

nicchie

Nicchie e food blogging: questione di scelte

Le nicchie del food blogging: 4 casi di studi per aiutarti nella scelta della tua nicchia di web Tu in che nicchia stai? Dopo aver cercato di capire quali fossero le competenze di un foodblogger ed essere sopravvissuta al piano editoriale per cibi sconosciuti, ora ho deciso di inoltrarmi, ho ho iniziato a pensare al nuovo post per il Marketing Camp di Your Brand Camp. Nicchie e foodblogging Nel mezzo del blog di nostra vita, mi ritrovai a vagare da una nicchia all’altra e a pormi domande su cosa fa di una mania una nicchia e di un scelta un successo. Ho messo assieme un’appassionata di arte, un’antropologa dell’alimentazione, una patita della cucina inglese e  pure una fashion victim. Ne è uscito Le nicchie del food blogging: istruzioni per la scelta. L’approccio è pragmatico. Si parla di vision, business plan, personal branding ed altro. Buona lettura!

foodblogger liars

Cosa sanno fare i foodblogger

Cosa fa un foodblogger? Cucina e poi? Quali sono le sue competenze? Un elenco di capacità e di letture per capirci di più. Ancora per il Marketing Camp e Your Brand Camp. Per loro ho lanciato una provocazione e sono entrata non analisi, ma in modalità auto-critica. Dopo aver svelato i gradi di separazione tra brovada e pizza, è stato Seth Godin a guidarmi con il suo Alla marketers are liars. All foodbloggers are liars?  Nella mia ciotola di vita mi sono chiesta se All foodbloggers are liars. E non volendo rispondere sì ho raccolto quali sono le competenze di un foodblogger da rispettare (o che almeno fa del suo meglio per farsi leggere senza inganni). Per ogni sapere ho cercato di svelare qualche utile lettura (online e cartacea), così da invogliare i foodblogger del futuro ad essere affidabili, competenti e sempre pronti all’autocritica. Fino all’ultimo tocco di etica. Buona lettura e poi dimmi se All foodbloggers are liars?  

brovada

Ciò che separa la brovada dalla pizza

Your Brand Camp, io ed i gradi di separazione. Non poteva mancare un po’ di Friuli, di brovada e la pizza.  Non chiederti perché mi sia venuto in mente che tra Brovada e Pizza ci siano solo 6 gradi di separazione. L’esito potrebbe essere una diagnosi di schizofrenica cronica acutizzante. Abbandonando l’ironia, ho risposto ad una chiamata, non dall’alto, ma da parte di Your Brand Camp. Cercano talenti, dicono, che scrivano di marketing in rete, da cui il Marketing Camp. Ciò che conta è essere pratici e concreti. Ecco allora che un’idea abbozzata per il WordCamp di Torino, e non accettata (ma apprezzata), è diventa un post dal titolo non allarmante come Piano editoriale, cibi sconosciuti e 6 keyword di separazione. Mai abbandonare a sé un’idea! Brovada vs. pizza e le keyword di separazione Le 6 keyword di separazione sostituiscono i gradi e diventano una sorta di selezione naturale nella mappa mentale da cui si parte per creare un piano editoriale. Tutto questo è pensato per un cibo sconosciuto come la brovada. Avvicinando la brovada alla pizza …