All posts filed under: Dessert

biscotti arancia

Tra semola e biscotti

Da dove comincio? Da quando sono entrata da Bea’s of Bloomsbury la prima volta  o ti faccio tornare ai giorni prima di Natale? No, con questi biscotti all’arancia e semola non voglio concedere troppo spazio al lato melodrammatico della poesia. Meglio andare sul concreto e cominciare con qualche disclaimer.

Fichi sotto spirito tra vodka e Sauvignon

Non è cosa facile scrivere per te. Il problema non sei tu, ma io. Iniziai a scrivere il blog per imparare a narrare il bello della vita ed ora con questi fichi davanti a me…non so come dirtelo. E’ tutta una questione di piacere: cercato ed inaspettato, raffinato ed avvolgente, adulto e bambino. Mi perdo in queste sequenza di sensazioni intense e piacevole a cui non sa dar voce. La voglia che tu trovi questo barattolo di fichi online mi porta a farmi mille e mille domande su come mescolare aggettivi e parole chiave. Ma a te che importa. A te che non ancora non hai assaggiato questi fichi sotto spirito, cosa interessa? Il SEO o il Sauvignon? 🙂

Una torta

Sono qui in panciolle sul divano con un panorama mozzafiato di fronte a me. Il sole mi bacia i capelli ed io addento una torta che sa di babà. Ho reso l’idea? Qui accanto c’è posto e non nego di avere una fetta di torta al rum anche per te, ma…Non credere a tutto lo storytelling che trovi. Potrei mettere la mano sul fuoco per la ricetta che porta alla torta che vorrei offrirti. Lo scrivo non solo per rassicuranti. E’ una ricetta di Yotam Ottolenghi e di Helen Goh. E’ tra le ricette di Sweet, una novità editoriale a cui non ho saputo dir di no dopo l’esperienza positiva con Jerusalem, altro libro di cucina sempre di Ottolenghi e Sami Tamimi, in quel caso. Non posso, però, prometterti né una vista da sogno ed ancor meno un caldo sole. Non è una questione di cambiamento di stagione, ma di onestà. No, non puoi invidiare la mia vita. Invidiami Sweet, ma non la mia quotidianità. Ho un blog, ho una mente che vuole impastare, mescolare, …

pasteis

Pasteis de nata col trucco e senza glutine

Pasta sfoglia senza glutine diventa pasteis de nata: dove sta il trucco?  Ecco una ricetta nata in collaborazione con Buitoni. La poesia è una brutta bestia. Ti stuzzica, ti avvolge e tu non puoi far altro che cederle. Potrei giocare fin da subito con lei per convincerti che questi sono i pastéis de nata di Lisbona, anzi di Belém. Ma non ho il coraggio di farlo. Quello che qui troverai sono dei pastéis col trucco. Uno di quei trucchi che potrebbero servirti nella vita vera, di tutti i giorni, quella che ha bisogno di qualcosa di dolce anche dopo ore ed ore di lavoro (e di conseguente pazienza). Non gettare via l’opportunità che ti do. Nemmeno ora che ti dico che la base di questi pastéis è senza glutine. Impressionata? Scettica? Quale che sia il tuo stato emotivo non tentare di aggrapparti alla panna. La nata l’ho sostituita col latte per controbilanciare la ricchezza della pasta sfoglia senza glutine Buitoni. Qualcosa non ti torna?

Torta ricotta e cioccolato bianco: ne hai bisogno

Toglietemi tutto, ma non la libertà di affondare i pensieri nel cioccolato. Il tempo delle cioccolate calde è lontano. Qualche cioccolatino continua a far capolino dalla scatola delle dolcezze. E le uova di Pasqua sono dietro l’angolo. Ma no, non le apro prima del tempo. Come posso viziarmi – ancora di più – senza che nessuno se ne accorga? “Ho ordinato un gin tonic. Lo so che non bevi nel pomeriggio, ma prima o poi lo farai.” Candice Bergen ha sempre ragione. In The Women dà il meglio di sè (e del film del 2008) quando accoglie così la figlia.