Collaborazioni, Eventi, Roma, Senza categoria
Leave a comment

Hotel Butterfly: un invito a perdersi tra cibo, musica ed arte

hotel butterfly roma

Hotel Butterfly: un nome che svela la poesia, ma cela i piaceri di uno spazio tra cibo, musica, arte, tattoo e giochi vintage. Non resta che incontrarci nella serra tropicale del Guido Reni District. 

Un nuovo locale a Roma rischia di essere una rondine ritardataria, che non fa più primavera. A meno che quella rondine non giunga in un giardino incantato. E sappiamo quanto Roma, seppure magica, è decisamente disincantata.
Da lunedì 29 Maggio 2017 quel giardino incantato ci sarà. Lo troverai all’Hotel Butterfly.

Nome creativo, location creativa. Quella Butterfly aprirà le sue ali sfiorando il Maxxi, l’Auditorium e soprattutto il Guido Reni District. Eppure alcuni lo continuano a chiamare quartiere Flaminio.
Nome creativo, accoglienza creativa. La parola Hotel può fuorviare. Non ci sono letti dove dormire. Non c’è spazio per la noia. Cibo, musica, arte, design e pure quel toccasana dello shopping: sono questi i lussi ed i vizi che l’Hotel Butterfly asseconda.

Solo un cancello ti separa dal cuore pulsante dell’Hotel Butterfly.
Non so da dove cominciarti ad elencare le meraviglie che potresti trovare. Si parla di tre piani e di due aree esterne.

Dentro l’Hotel Butterfly

ContestaRockHair_phDamianoAndreotti

Alla luce del sole o baciati dalla luna ci sarà il Giardino Incantato, il Tartare Restaurant & pizza Gourmet ed il Bar Mixology. Mentre nella Corte impereranno le note: jazz il lunedì, sennò dj set di musica elettronica. Per chi non vuole tornare a casa senza un vinile ci pensa il Goody Music Record Store con Pierandrea “The Professor”.

Tra quattro muri sarà imprigionata la Galleria d’arte Dorothy Circus, perché non scappi e sappia trattenere al suo interno le opere di Mark Ryden e Rafael Silviera. Sì, quella di via dei Pettinari vicino a Campo dei Fiori. Dai che lo conosci pure tu il Dorothy Circus.
Per tenere a bada i ricci (e non solo) ci sarà il Contest Rock Hair. Il sogno di molti: un salone di bellezza aperto da mezzogiorno a mezzanotte.
Per i più esagitati, al secondo piano, il Tatto Temporary Shop saprà cosa offrire.

Però, quelle che per me sono le vere chicche (con un cocktail in mano), sono la sala hobby con i suoi giochi vintage e la serra tropicale.

Chi pensò al’Hotel Butterfly?

Il direttore artistico del Guido Reni District, Giancarlo Battafarano, alias Giancarlino, ha avuto una buona idea. Il designer Matteo Parenti ha mischiato i colori per animare quel sogno. Magenta, blu e verde. Ora non resta che provare tutto questo all’Hotel Butterfly,
L’occasione è l’opening o un giorno qualunque, che non sarà mai uguale al precedente.

Tra chef e cocktail

Mi candido ad essere una cavia lunedì 29 maggio, ma anche tu lo potresti essere. Potere de Il Giardino Incantato, che sarà animato dai piatti dello Chef Lamorgese e dalle note alcoliche di Federico Leone del ristorante Madeleine, che saprà tenere testa a Dafne Kesmiris del Tartare Restaurant. Giancarlino ha già ha colto nel segno con Madeleine bistrot e Caffè Propaganda. Qui cosa vorrà fare?

Rafael Silveira - Da Capo b

Quando studiavo i frattali (nulla di che, son questioni matematiche) c’era sempre una farfalla (butterfly) il cui battito d’ali bastava a cambiare i destini di qualcuno.  Non credo che molti penseranno alle formule matematiche celate in un Rama-Rama o nel Borboleta, cocktail i cui nomi già fanno girare, non la testa, ma il mondo. Infatti, ogni cocktail ha un nome malese o portoghese, inglese o samoano e non manca il coreano Nabi.

Si parte con l’opening giusto

Si parte?
Lunedì 29 maggio 2017 dalle ore 19, una volta varcato il cancello, troverai subito le Note del Blu Jazz Monday con il Valter Paiola Jazz Quintet ed il suo “Intimate Crooners” ad aspettarti sotto l’ippocastano.
La voce di Valter Paiola si accompagnerà al sax di Max Filosi,al piano di Paolo Iurich, a Fabrizio Cucco al basso e Rick de Pretore alle percussioni. Alle 21.30 si ritireanno poi nei roseti per dar via libera alla Dj Red del Goaultrabeat. Non mancheranno Pierandrea the Professor e Gino Woody Bianchi.

DJ-RED-GOA-ULTRABEAT-3-HOTEL-BUTTERFLY-768x512

Chef e bartender saranno all’opera pure al suono dei grammofoni de La Maquina Parlante di Matteo Scaioli e durante la performance de La Compagnia della Farfalla. Ho sentito parlare anche di un angolo alla Willy Wonka con dolciumi e pop corn di FOL.

A lunedì in via Guido Reni 7.
Maggiori infomazioni scrivendo a infobutterflyhotel@gmail.com o telefonando al 0039 38 98 77 8 814.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *