Carne, Libri in cucina
comment 1

Pollo con prugne gialle, Rosso Antico e crème de cassis

pollo con prugne gialle

Pollo con prugne gialle. Avevo il libro di Diana Henry in mano e gli chiesi di rendermi quel sabato una giornata semplice. Bastò del Rosso Antico accanto alla Crème de Cassis e ci sedemmo a tavola con una farfalla.

La retorica vuole che fossimo seduti a tavola. L’onestà mi impone di dire che eravamo appolaiati attorno ad un tavolino Tärnö. Potresti immaginarci immersi in chiacchiere. Dopotutto la televisione era spenta. Ma tra di noi c’era una farfalla.

Tutto cominciò una sera di luglio. Si dice che se una farfalla batte le ali a Pechino, a New York si scatena una tempesta. Ma a Roma c’era il sole. Da Nizza non giungevono notizie di farfalle ed il Vecchio Continente era sconvolto.

Tutto cominciò due sere di luglio. Una appresso all’altra. A Roma continuava ad esserci il sole. Dalla Turchia continuavano a non arrivare aggiornamenti sulle farfalle eppure aleggiava l’ombra di un colpo di stato “non come ai vecchi tempi”.

La farfalla aveva, però, bisogno di battere le sue ali.
Non bastò nessun acciderbolina e diamine. Non mi bastarono i putain e merde.
Le farfalle altrui mi ingabbiavano.
Quelle ali andavano battute. Un mattino di luglio mi affidai al più semplice dei pasti casalinghi. C’era da dare vigore alla tranquillità.

Diana Henry e Rosso Antico

Non so se è ironia. Non era mia intenzione offendere nessuno. Volevo farci sentire nel sicuro di casa nostra. Passando per il mercato mi caddero in mano delle prugne gialle (che sì, mamma, in Friuli chiamate emoli), una cipolla bianca da forno (così recitava solerte il cartello) e pure dell’aglio (che nascosi dallo sguardo di mia suocera). Nell’angolo del piacere di casa c’era sia della Crème De Cassis che del Rosso Antico. Nel frigorifero si erano già rifugiate delle cosce di pollo. Questo è il massimo del bucolico nel mondo cittadin-consumista del 2016.

Il tocco finale venne da una straniera, tal Diana Henry. Brexit o non Brexit le food writer britanniche rimangono un baluardo a cui affidarsi. A bird in the hand si faceva portavoce di un pollo alle prugne e vino rosso.
Brexit o non Brexit rimarrò sempre quella che fa di testa sua. L’ho fatto il …

Pollo con prugne gialle, Rosso Antico e Creme de Cassis

pollo con prugne gialle

Dosi per 2-3 persone

3 cosce di pollo da allevamento biologico (circa 500 grammi)
1-2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1 cipolla bianca da forno (circa 150 grammi)
sale
pepe nero macinato sul momento

max 160 grammi di Rosso Antico
3 prugne gialle (circa 160 grammi col nocciolo)
1 spicchio di aglio (non spellato)
1/2 cucchiaio di Crème de Cassis

una manciata di foglie di prezzemolo
1 cucchiaino di cruschello
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

Preriscalda il forno a 190°C.

Pulisci e pela la cipolla e tagliala a spicchi.
Pulisci le cosce di pollo e concentrati.
Versa 1-2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva nella tua casseruola preferita. Io ho battezzato la mia prima casseruola in ghisa, orgoglioso acquisto per i 40.
Divagazioni a parte. Scalda d’olio su fuoco medio.
Poni nell’olio caldo le cosce e falle cuocere per circa 5 minuti rigirandole un paio di volte.

Togli le cosce dalla casseruola e sostituiscile con la cipolla.
Mescola la cipolla e falla cuocere per 5 minuti al massimo.
Poni sopra la cipolla le cosce di pollo.
Metti la casseruola nel forno caldo a 190°C, intanto, per 20 minuti.

Nel frattempo rimani concentrata.
Pulisci le prugne gialle e tagliale a metà. Togli loro il nocciolo.

Versa il Rosso Antico in una pentola non troppo grande.
Scalda il liquore. Quando sta per bollire unisce le prugne.
Dopo 2-3 minuti aggiungi anche l’aglio in camicia e la Crème de Cassis.
Fai bollire il tutto per qualche altro minuto. Poi togli dal fuoco.

Controlla il tempo di cottura del pollo.
Probabilmente hai ancora del tempo per preparare nel mortaio il battuto di foglie di prezzomolo e cruschello. Solo dopo aggiungi anche l’olio extra vergine d’oliva e fai riposare.

Cotte le cosce di pollo per 20 minuti togli la casseruola dal forno, gira le cipolle ed unisci le prugne e l’aglio.
Versa 5-8 cucchiai del mix di liquore in cui hai cotto le prugne. Io preferisco non usarlo tutto.
Rimetti la casseruola nel forno caldo a 190°C per altri 10 minuti.

Trascorsi questi altri 10 minuti, il pollo alle prugne gialle è quasi fatto.
Devi solo porre sopra le cosce il battuto di prezzomolo e cuocere in forno, sempre caldo a 190°C, per altri 10-12 minuti.

E poi…e poi è ora di assaggiare il bello della vita.

Post scriptum: C’era un tempo che in momenti del genere leggevo Bertrand Russel e The Economist. Oggi pollo con le prugne gialle. Quante farfalle devo incolpare?
Le tue farfalle come si comportano?

Semplice bontà oltre il pollo alle prugne gialle

Qualche altro post legato a momenti semplicemente di amore per la vita:

1 Comment

  1. Un connubio fantastico tra dolce e salato, le prugne con il pollo non le avevo mai provate. Le ho provate ieri sera a casa mica tra amici ed ho seguito questa ricetta. Davvero squisito. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *