Month: gennaio 2016

La Cort Store

La Cort Store: dove acquistare prodotti artigianali del Friuli Venezia Giulia

La Cort Store, un negozio online di prodotti artigianali made in Friuli Venezia Giulia, nasce da un’idea di Maura e Caterina  Regala Friulano & Be Happy: torno su questo tema, allargando un po’ la visuale. Da quando ho scoperto l’esistenza de La Cort Store non posso che segnalarla a chi mi chiede dove acquistare online dei prodotti friulani (e non solo). Il non solo è d’obbligo, nonostante le parentesi, perché il catalogo di prodotti artigianali de La Cort Store raggruppa diversi artigiani del Friuli Venezia Giulia, senza barriere tra le due anime della “mia” regione di confine. Il sito de La Cort Store è giovane e sa colpire con la sua grafica e soprattutto per l’attenzione che dirige verso i Produttori. Sono loro, ancora prima degli oggetti in vendita, presentati. Maura e Caterina Clochiatti mi hanno colpito subito per questo. Lascio a loro la parola: Maura e Caterina: Chi siete? Da dove venite? E dove andate? Siamo due sorelle, oltre che due socie: una più metodica ed analitica, l’altra più comunicativa e spontanea. Non a caso proveniamo da studi ed esperienze professionali diverse. Maura …

Lezioni sul progresso

Lezioni sul progresso con i robot dei tuoi desideri

Lezioni sul progresso con i robot: da Caterina a Supervicky passando per rock n’ roll robot. Ossia come tre ingegneri come Giorgio Metta, il cantautore Elio e Natasha Stefanenko sono giunti ad ipotizzare iRocco. Lezioni sul Progresso è giunta fino a La società dei robot: nuovi amici o antichi schiavi? Correva l’anno 2016 ed un 25 gennaio Giorgio Metta, Direttore dell’ iCub Facility all’IIT di Genova, ha affrontato l’eclettico cantautore Elio di Elio e le storie tese, seguendo il flusso delle domande di Natasha Stefanenko. Al Teatro Palladium (Roma) tutte le età e le perplessità erano presenti in sala e tra quelle c’ero pure io. Robot è … Io e Caterina di Alberto Sordi, Supervicky o rock n’ roll robot? Realtà o no, superati gli anni Ottanta, quando si sente la parola robot si pensa subito a come può esserci utile. E’ come se fossero già tra di noi, anche se Giorgio Metta non vuole neppure tentare di dire quando questo potrebbe accadere. Che cosa ti faresti fare da un robot? Ti faresti salvare? Pulire casa? Se ne sono pensate molte a Lezioni sul progresso. …

Bell Roma

Bell Roma: nel quartiere Coppedè con lo chef Gabriele Cordaro

Bell Roma è appena arrivato nel quartiere Coppedè di Roma con un giovane chef, come Gabriele Cordaro, e un menu variegato che va dalla pizza al cervo marinato al cacao per terminare col Dulcis in Fungo. Anno nuovo vita nuova e a Roma, nel 2016, significa anche nuove proposte come Bell in via Chiana 80/86, situata tra il quartiere Coppedè e Trieste. Per chi suona BELL Roma? Un gioco di parole cui un bistrot come Bell fa fatica a sottrarsi. Bell, infatti, è la campana del 1731 che capeggia, è il caso di dirlo, oltre il bancone dell’angolo cocktail. Bell, lo so, al tempo stesso sembra un’abbreviazione di BELLissimo. Si sa, la bellezza è negli occhi di chi guarda e nell’abilità di un architetto di curare l’allestimento. Così Bell se è guidato da Giuseppe Palombini ed Emanuela Teotino, è cresciuto anche tramite un progetto dello studio di architettura di Luca Braguglia. Le molteplici anime di Bell si distribuiscono su due livelli. Entrando si nota subito il forno a e sulla destra il cocktail bar. Poi …

Snickerdoodles sugar cookies

Snickerdoodles: sugar cookies alla cannella

Snickerdoodles i biscotti di burro addobbati con zucchero e cannella che fanno impazzire gli Amish Snickerdoodles: il nome non dice molto, diciamocelo. Questi biscotti di zucchero, sugar cookies baby, li ho notati tra le pagine del libro di Bea’s of Bloosbmury, sebbene siano dei biscotti americani. Storia degli Snickerdoodles: biscotti statunitensi La presenza della ricetta degli Snickerdoodles in Joy of Baking sancì buona parte della loro fortuna moderna. Neanche Martha Steward ha rinunciato a farli. Sebbene le prime pubblicazioni ad occuparsi di questi sugar & butter cookies risalgono al 1889. E sui quotidiani vennero citati per la prima volta nel 1898. Gli amanti degli Snickersdoodle sembrano essere concentrati nel New England ed in Pennsylvania. Di una cosa vi è certezza: degli Snickerdoodles non si fa menzione nei primi libri di cucina statunitense, dove tra l’altro i biscotti non riscuotevano grande successo. In questi testi venivano quasi apostrofati con nomi come Jumbles, Plunkets o Cry Babies. Etimologia dei biscotti Snickerdoodles Lo so, vuoi sapere da dove viene questo nome che rasenta lo scioglilingua. Non posso dirtelo con sicurezza. C’è …

Me Geisha Roma

Me Geisha Roma: ristorante giapponese fusion

Me Geisha Roma si aggiunge al panorama dei ristoranti giapponesi della Capitale. Lo fa promettendo una cucina fusion e un approccio luxury al desiderio d’Oriente. Dove trovo un Luxury Japanese Fusion Restaurant non lontano da Corso Vittorio, a due passi sia da Piazza dell’Orologio che da Santa Maria in Vallicella (alias Chiesa Nuova, dagli appassionati dei mezzi pubblici)? La risposta è facile: vai al Me Geisha. Gli Chef del Me Geisha Roma Due anni fa, Me Geisha ha cominciato la sua esperienza, tutta italiana, a Salerno. Ora l’imprenditore Giuseppe Tuosto e lo chef Rodelio Aglibot hanno decido di affrontare l’Urbe. Giusepppe Tuosto, nativo di Durazzano in provincia di Benevento, da quando ha deciso di tornare da New York, non pensa che al sushi.  Mentre lo Rodelio Aglibot, nato nelle Filippine, cresciuto alle Hawaii, vissuto in California, è noto come The Food Buddha. Nel suo curriculum vanta l’esperienza di executive chef presso il Koi Restaurant a Los Angeles e del lancio del YiCuisine, ritenuto uno dei migliori ristoranti asiatici dal Food& Wine. Rodelio Aglibot promette di dare …