Muffin & Co., Vino
comment 1

Muffin con uva e vin santo

muffin con uva

Muffin con uva e vin santo: incontri tra generazioni di donne e mariti viziati

La vita è fatta di scelte. La mia scelta sono i muffin.

Così tratto mio marito. Mia madre si dispera:”Lo controlli abbastanza?”.
La vita è fatta di scelte. Non amo l’ordine, lo rispetto ma non lo amo.
Non fatemi scrivere cosa provo per mio marito, perché ci sono parole da sussurrarsi solo con lo sguardo (sono all’antica). Diciamo che ho scelto di avere un marito, ma questo non fa di me un un cane segugio.

La mia scelta sono i muffin con uva e vin santo.
Sì, mamma lo controllo abbastanza…così. Un muffin al giorno nella sua borsa ed un pensiero in più della Cavia a cosa troverà in cucina al ritorno…assieme a me 🙂
Uva e vin santo finiscono in questi muffin per mettere ordine tra stagioni ed incontri con gli amici.

La vita di coppia, insegnano le mamme, è fatta di incontri e scontri. Noi ziz-zaghiamo gli scontri con rapidi silenzi, irrefrenabili risate e semplici incontri con amici senza tante pretese.

Con altrettante poche pretese giunsi ad un mercatino domenicale dove primeggiava l’uva ciliegiolo di Terra di Arcoiris, la mia più fidata bancarella. Il vitigno ciliegiolo è tipico della Toscana centrale dove è arrivato dalla Spagna nella seconda metà dell’Ottocento probabilmente tramite i pellegrini che tornavano da Santiago De Compostela (oh, Galicia quanto mi manchi).
Con ordine domestico avvicinai l’uva al vin santo La Regina residuo pregiato del barbecue del sabato con gli amici.
Mescolai il tutto affidandomi ad un classico di Nigella in How to be a domestic goddness.

La vita è fatta di scelte. La mia scelta sono i muffin con uva e vin santo per un dolce controllo, senza troppe pretese.

Muffin con uva e vin santo

muffin con uva e vin santo

200 grammi di farina di farro integrale
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
75 grammi di zucchero di canna
un pizzico di sale
275 grammi yogurt (o kefir)
1 uovo medio
1 cucchiaio di vin santo
85 grammi di uva ciliegiolo

Procedimento in breve:
vai al mercato e piglia l’uva ciliegiolo,
vai dagli amici e prendi il vin Santo,
vai a casa e fai i muffin di Nigella
e poi goditi la vita.

muffin con uva e vin santo

Procedimento passo passo:
Come si fa per tutti i muffin, mescola assieme in una ciotola gli ingredienti secchi (farina, zucchero di canna, bicarbonato di sodio e lievito per dolci).
In un’altra ciotola lavora assieme gli ingredienti liquidi (uova, yogurt o kefir, vin santo).
Ricordati anche di lavare e pesare l’uva ciliegiolo.

Preriscalda il forno a  200°C.

Versa gli ingredienti liquidi, pian piano (in 2-3 volte) nella ciotola degli ingredienti secchi. Mescola ad ogni aggiunta. Per questa ricetta non ti serve alcun sbattitore elettrico, basta un mestolo di legno (o plastica).

Amalgamati gli ingredienti, secchi e liquidi, assieme aggiungi l’uva ciliegiolo.

Versa il composto negli stampi per muffin. Con gli stampi di alluminio che trovi al supermercato (utili per portarsi i muffin al lavoro) e queste dosi otterrai 8-9 muffin.

Fai cuocere i muffin in forno preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti.

Fai raffreddare e goditi la vita, così come la vuoi tu.

(Nota a margine: questo è un post spontaneo. Non è nato da prodotti offerti in alcun modo. I produttori sono nominati per mia spontanea decisione.)

PS. Sei ancora in tempo. Non incrociare le dita. Vota la #cucinadasogno e lei potrebbe diventare tua.

cucinadasogno_header

1 Comment

  1. bellissimo post, semplice nella sua essenzialità, così diretto e forte. Evviva le scelte, evviva i muffin con uva e vinsanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *