Cocktails
Leave a comment

Punt e Mes in a jar

Punt e Mes in a jar: come se una granita potesse essere un cocktail.

Se ne vedono di tanti colori e a tinte talmente forti da apparire banali. Sul fronte (presunte) novità vi sono ora loro: i cocktail in a jar. Perché esistono? Siamo veramente finiti a dover scorgere il nuovo dentro un barattolo. Possiamo anche chiamarlo jar, ma quello è.
Se le marmellate in casa per te non sono una novità, forse la penserai come me: “E’ un cocktail dentro un barattolo di marmellata?…E’ un barattolo di marmellata con un manico?….Cos’è quel barattolo di marmellata chiuso con una cannuccia in mezzo?”. Li avrai sicuramente visti in qualche negozio, con e senza cannuccia.

Come spesso accade, mi sono ricreduta. Lo diceva pure J.M. Keynes che i secondi pensieri sono i migliori. Riempi il tuo barattolo con del Punt e Mes e capirai ancora meglio quel are the best (not only better).

Si può vivere anche senza, ma se uno dei doveri della vita è gustarsela al meglio, sì: un Punt e Mes in a jar ci vuole.
Non limitarti a dire che fa caldo: continuerà a farlo.
Non limitarti a sognare incontri romantici e freschi: il Principe Azzurro non si ferma a caso. Ancor meno una Principessa, soprattutto quelle sul pisello sanno bene a cosa mirano e spesso non è la parolina che ti fa tanto sorridere.
Crea le tue occasioni e punta al tuo (e al suo) secondo pensiero (ovviamente quello politicamente corretto 🙂 ).
Con un Punt e Mes in a jar puoi creare una cena a due in terrazza (condominiale va benissimo, tanto la Principessa sul pisello di cui sopra, mica si accontenta del Punt e Mes in a jar di chiunque, illuso).

Saranno due cannucce in a jar, un Punt e Mes ghiacciato dentro e con magari accanto una pizza alla rucola (o rughetta per la cui ricetta devi solo cliccare qui). Il resto spetta al destino o alla fortuna o al caso. La tua parte intanto l’hai fatta e te la godi.

Eccoci a lui, il mio (tuo, suo?) secondo pensiero:

Punt e Mes in a jar

60 grammi di succo fresco di limone
60 grammi di Punt e Mes
150 grammi di acqua tonica

Le dosi sono indicative. Le ho tarate sulla quantità di limone biologico che avevo.
Si comincia con lo schiacciare i limoni, perché ci diano il loro aspro carattere. Filtra il succo. Basta un colino.
Poi versa l’aromatico Punt e Mes. Il profumo di erbe, china e persino chiodi di garofano comincerà a farti nascere il desiderio di un aperitivo, anche se mancano ancora delle ore. E’ un cocktail cool: dagli il tempo, quindi, di diventare cool (freddo, meglio ancora super cool, ghiacciato)
Infine, vai di acqua tonica.

punt e mes in a jar cocktailMescola il tutto e chiudi il jar (barattolo).
Ponilo in freezer e tieniti in forma: ogni ora devi togliere il jar (barattolo o vaso) dal freezer, mescolarne il contenuto, richiudere e rimettere nel freezer. In 3-4 ore avrai il tuo Punt e Mes in a jar.

L’obiettivo è farne una granita che nel corso della serata diventerà sempre più un cocktail.

Esprimi un giudizio sul Punt e Mes in a jar solo alla fine della serata, se non avrai di meglio da fare o dire o baciare 🙂

Punt e Mes e altri amari in cucina

Se del Punt e Mes, o di altro amaro, non ne hai mai abbastanza, altre usi testati, come primo e secondo pensiero, sono:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *