Dove mangiare, Friuli
comment 1

7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia

Coseano

7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia si sono presentati a Roma con Il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori per l’iniziativa “I Concerti del gusto”.

7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia sono un bel punto di partenza per scoprire quella regione che sta a Nord-Est e confina non solo col Veneto, ma anche con Austria e Slovenia e ha un ampio sbocco sul Mar Adriatico. Ippolito Nievo ha descritto il Friuli (Venezia Giulia) come un compendio dell’universo e a tavola sembra avere un’altrettanto potente capacità di sintesi. Una prova sul campo ci vuole!

Il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori  ha presentato a Roma, lo scorso 22 luglio 2015, I solisti del gusto per l’iniziativa itinerante de I concerti del gusto. Lo scopo è presentare una regione e le sue eccellenze culinarie (vini e grappe incluse, of course). La Via del Sapori parte da lontano e per me era anzitutto un libro di Walter Filiputti con presentazione di Bruno Pizzul. Dopo la tappa romana è diventata anche una serie di volti e di indirizzi da custodire ed utilizzare al momento giusto.

I concerti del gusto si ripeteranno in Friuli Venezia Giulia nelle seguenti città e date:

  • Gemona  il 30 giugno;
  • Grado il 28 luglio;
  • Portopiccolo di Sistiana l’1 settembre;
  • nella cantina Jermann a Ruttars il 24 ottobre;
  • nuovamente a Grado per Grado Dolce Grado il 21 e 22 novembre 2015.

Per maggiori informazioni sulle tappe e le proposte de I Concerti del gusto c’è il sito de La via dei sapori. Gli eventi sono aperti al pubblico. Ogni concerto sarà anche un’opportunità per segnarsi qualche indirizzo.

Il Friuli Venezia Giulia va scoperto (anche) tra un prodotto, un piatto ed un ristorante. A Roma si sono presentati i seguenti 7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia: perché  non scoprirli “di persona” nei prossimi mesi?

7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia

  1. Da Nando. Sapori, profumi e sogni.

    logo-danandoIl piatto
    Il primo dei 7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia si è presentato con un baccalà mantecato con cubetti di polenta arrostita. E’ stato questo piatto a dare il benvenuto al Concerto del Gusto.

    Il prodotto
    La farina proveniva dal Mulino Zoratto di Codroipo. Si tratta di un mulino attivo dal 1450 e di proprietà della famiglia Zoratto dall’Ottocento. A Roma sono giusti carichi delle loro farine compresa la varietà da granoturco rosso di Aquileia (il Rôs di Aquilea).

    L’indirizzo
    Da Nando
    via Divisione Julia 14
    Mortegliano (Udine)
    Telefono: 0432 826746

    Mulino Zoratto
    Via Molini, 70
    Codroipo (Udine)

  2. Al paradiso al paradiso ristoranti del Friuli Venezia Giulia

    Il piatto
    Cjalsòns
    ai fichi e ricotta affumicata: e qui ho perso il cuore…e se tu clicchi sulla fotografia vedrai un video.
    I Cjalsòns sono il piatto tipico friulano che mi ha “riportato” a casa. Nel 2010 convinsi oltre 50 blogger (non solo italiani) a fare i Cjalsòns.  Spesso di fronte a questa parola irrinunciabile è il richiamo a Gianni Cosetti.
    Ma i Cjalsòns della Trattoria Al Paradiso meritano tutto il palco per loro. L’impasto è senza uova e senza le patate di tante ricette di cjalsòns. Il ripieno inusuale fino all’assaggio.

    Il prodotto
    La ricotta affumicata ed il frico serviti sopra i cjalsòn fanno scoprire qualcosa di veramente significativo dei formaggi friulani. Oltre il frico, c’è anche il Montasio da avvicinare. Al Concerto del gusto il Montasio era di Campoformido. Ma in Friuli sentirai parlare anche de Il Latteria, un altro formaggio locale e fortemente legato alle latterie turnarie, dove i nonni si recavano la sera a conferire il latte delle loro mucche.

    L’indirizzo

    Al paradiso
    via S.Ermacora 1
    Paradiso di Pocenia (Udine)
    Telefono: 0432 777000

  3. Ilija del Ristorante Golf Club di Tarvisio

    Il piatto
    Reggiti. Dal confine tra Italia, Austria e Slovenia il piatto che giunge è una tartare di tonno, soja, Goma Wakame e salsa di lampone. Lascia perdere lo scetticismo, trattieni lo stupore ed assaggia.
    E’ il risultato di una cucina senza confini e che affronta la tartare come una selvaggina di mare. Da questo approccio, certo non ortodosso, nasce l’abbinamento con i frutti di bosco e quel petalo nel piatto. Scontato (?) dire che l’abbinamento è riuscito.

    Il prodotto
    Per affinità ti abbino io il piatto con la Trota di San Daniele, la regina di fiume che affronta impavida il ben più rinomato Prosciutto di San Daniele del Friuli. Tra i prodotti di FriulTrota spicca lei. Ma non disegnare neppure lo sgombro e l’aringa.

    L’indirizzo

    Ilija- Ristorante Golf Club
    via Priesnig 7
    Tarvisio (Udine)
    Telefono: 0428 645030

    FriulTrota
    Via Aonedis, 10
    Località Aonedis, San Daniele del Friuli (Udine)
    Telefono: 0432 956560

  4. La Subida 

    la subida
    Il piatto
    I girini con briciole di pasta buttata. Quanto i girini hanno stupito i romani, tanto le briciole di pasta buttata mi hanno sorpreso.
    I girini con le briciole sono un piatto di cui Josko e la sua famiglia ne vanno fieri e ti cui svelano anche la ricetta. Tocca a te trovare i funghi girini.

    Il prodotto
    Da quando l’ho visto accanto ai girini, non posso non svelarti  l’esistenza dell’aceto Sirk, sempre di  Joško Sirk. Nessuno dei 7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia ha lesinato sulla qualità degli ingredienti.

    L’indirizzo 
    La Subida
    via Subida 52
    Còrmons (Gorizia)
    Telefono: 0481 60531

  5. Locanda Devetak

    Il piatto
    Dalla cucina di Gabriella giungono i fusi con salsiccia e Jamar. I fusi (fuži in croato) sono una pasta tipica di Trieste con origini istriane. Si fanno (e ancora più si facevano) in casa. Hanno una forma a triangolo o losanga. Sono arrotolati attorno al manico del cucchiaio di legno e chiusi con una leggera pressione delle dita.

    Il prodotto
    Un altro non comune formaggio è lo Jamar. E’ un formaggio di grotta del Carso. Ha una crosta dura e viene stagionato in grotta per circa 6 mesi. Scatti di gusto, nel suo resoconto del Concerto del Gusto romano, svela che lo Jamar servito è stato stagionato per 3 mesi a 80 metri di profondità.

    L’indirizzo
    Locanda Devetak
    Localita’ Besicci
    San Michele del Carso (Gorizia)
    Telefono: 0481 882756

    Oltre che in locanda, sappi che trovi lo Jamar direttamente da:
    Dario Zidaric
    Località Prepotto 10/A
    Duino-Aurisina
    Telefono: 040 201178 (in orari di lavoro)

  6. Sale e Pepe

    Il piatto
    Polentina di grano saraceno con ricotta salata, mela seuka e kren: così Teresa si presenta. Niente effetti speciali, ma tanta qualità.

    Il prodotto
    Di questo piatto ricordati la mela ed il kren. La mela seuka colpisce per il  colore e subito al sapore ricorda quasi il Ramandolo. Una mela con carattere.
    Mentre il kren non confonderlo col wasabi. Il kren o cren è una salsa a base di rafano che spesso viene servita insieme alla carne bollita o al prosciutto. In Austria e Germania è più comune che ordinando del kren, venga servito direttamente il rafano grattugiato. Mentre il cuoco friulano Gianni Cosetti insegna che il kren friulano fatto in casa richiede anche della mela. Da cui probabilmente l’abbinamento suggerito da Sale e Pepe.

    L’indirizzo
    Sale e Pepe
    Via Capoluogo 19
    Stregna (Udine)
    Telefono: 0432 724118

  7. Vitello d’Oro


    vitello doro ristoranti del Friuli Venezia Giulia
    Il piatto
    Massimiliano ed il suo pesce a I Concerti del gusto si è fatto Risotto di scampi & scampi e polvere di cappero.
    Immaginati una studentessa universitaria che passa e ripassa, giorno dopo giorno, davanti a Il Vitello D’Oro a Udine. La voce di sua madre che parla della qualità de Il Vitello D’Oro le passa e ripassa nella sua mente. Cose che succedevano oltre un decennio fa, quando vivevo in Friuli, ma che si ripetevano in altre forme da anni, quasi secoli. La rivista “Il Friuli” nel 1849 già pubblicizzava il Trattore del Vitello d’Oro. Chino Ermacora nel 1935 in Vino all’ombra ne confermava la fama.
    L’ironia della vita ha voluto che scoprissi Il Vitello D’oro a Roma. Mentre i silenzi delle famiglie hanno fatto sì che quando l’ho raccontato al telefono alla suddetta mamma mi sono sentita dire: “Ma c’era Sabinot? Fu lui a dire al nonno di cominciare come cameriere“.

    Il prodotto
    L’abbinamento lo creo ancora una volta io. Un viaggio in Friuli Venezia Giulia non è completo senza una grappa. Per quanto banale possa essere, sia io che I solisti del gusto pensiamo alla Grappa Nonino.
    Il suggerimento in più è di scoprirne anche l’Amaro Nonino, il reanimator secondo gli americani. Mai provato il Nonino Sour?

    L’indirizzo

    Il Vitello d’Oro
    via E. Valvason 4
    Udine
    Telefono: 0432 508982

    Nonino Distillatori
    Via Aquileia, 104
    Frazione Percoto
    Pavia di Udine (Udine)
    Telefono: 0432 676331

L’ordine con cui ho riportato i 7 ristoranti del Friuli Venezia Giulia giunti a Roma è quello da programma dell’iniziativa. Ora tocca a te scoprirli uno ad uno e/o partecipare a I concerti del gusto.
L’immagine di apertura è stata scattata non lontano dal cuore del Friuli Venezia Giulia, a metà strada dal mare e dalla montagna, in un piccolo angolo del compendio universale di Ippolito Nievo.

Buona gustosa scoperta dei ristoranti  del Friuli Venezia Giulia!

1 Comment

  1. pasticciona says

    Ho riconosciuto la località dell’immagine iniziale; le radici non si scordano mai. Il tuffo gastronomico nel Friuli è stato davvero goloso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *