Biscotti, Eventi
comments 4

Speculoos col Punt e Mes e farina di castagne

L’atmosfera di un libro di biscotti nel bel pieno dell’euforia del Natale. Sembrerebbe uno di quei momenti ideali dove tutto scorre perfetto. Ma dai, viviamo nel mondo reale. Non esiste la magia.
Dal lavoro torno sconbussolata da quanto le cose vadano e non vadano. So che il mondo e la gente merita di essere migliore. Mi dibatto con l’impegno di essere giusta, perfetta, attenta a tutto. Ma comunque arrivo al momento in cui vorrei solo sbottare.
Mi trattengo perché mi basta quel poco. Mi allontano da quel mondo, che ti hanno insegnato che “serve per campare” e mi ritrovo nel mio di mondo. Per pun po’ sobbollo, ma dopo un bacio mi attenuo. Guardo quegli occhi e vorrei essere capace di non farmelo sfuggire. Così dopo un po’ mando al diavolo il lavoro e i cotanti anni di studio e mi sento a casa.

Così ho preso in mano un libro autografato da un’amica come Rossella Venezia e ho cominciato a sognare travolta dal Profumo di Biscotti.
Mi sono ricordata di come anni fa da un semplice tweet scoprii The Great Food Blogger Cookies Swap. Un gesto banale fu. E oggi sono pronta a svelare la ricetta del mio terzo scambio di biscotti. Da Profumo di Biscotti ho imparato a fare gli Speculoos, però ho voluto strafare. Al posto del latte ho messo il Punt e Mes, un amaro oramai di casa. Non resistendo, avendo le spezie del pan d’epice mi sono sentita in dovere di usarle e pian piano gli Speculoos  sono diventati i miei. Sarà anche per quella farina di castagne da cui non riesco a separarmi quest’anno?
Dopo alcuni giorni sono diventati anche biscotti per Francesca di The Sweet Side of the Moon, Anna di Verza Mon Amour e di Chiara di Zero in Cucina.

Speculoos col Punt e Mes e farina di castagne

speculoos punt e mes in riga rdb

100 gr burro morbido
120 gr zucchero di canna
1 cucchiaio di Punt e Mes
1 cucchiaio di miele millefiori
1 uovo
140 gr farina di farro biologica
60 gr farina di castagne
4 gr lievito per dolci
3 gr spezie pan d’epice macinate

Ho lavorato a crema il burro assieme allo zucchero.
Poi ho aggiunto il Punt e Mes e ho rilavorato la crema.
Col calma e per gradi ho aggiunto nell’ordine il miele e l’uovo (se vuoi non esagerare, la ricetta originale prevedeva un tuorlo soltanto).
Poi pian pian ho amalgamato la farina di farro, di castagne già mescolate con il lievito per dolci.
Infine, sale e spezie per il pan d’epice.
Non mi è restato che avvolgere nella pellicola e lasciare in frigorifero per una notte.

Il giorno dopo ho preriscaldato il forno a 170°C.
Ho steso l’impasto sul tavolo da lavoro leggermente infarinato. Tagliato gli angioletti e cotti in forno a 170°C per 10-12 minuti. Ma dipende da forno a forno, il libro di Rossella Venezia consigliava 8-10 minuti.

Ringrazio chi mi ha mandato i biscotti, uno più delizioso dell’altro provenendo da Pici e Castagne, Monica di Mony Delfina e Giulia di Jul’s Kitchen.

E ora vado a sfogarmi da Babbo Natale 🙂
Ma anche lo ringrazio per questa bella iniziativa che è il The Great Food Blogger Cookies Swap pensata da Lindsay e Julie.

speculoos punt e mes babbo natale rdb

4 Comments

  1. E noi dobbiamo ringraziare te per quel tweet cara Rossella!!
    Mi piace molto il modo in cui partendo da una ricetta, la fai diventare ogni volta un qualcosa che parli di te. un abbraccio

  2. Speculoos con la farina di castagne e punt e mes? Pensa che non sapevo neanche l’esistenza di questo liquore, quante cose si imparano! La tua ricetta mi intriga tantissimo, regalo ideale per il mio papà che adora le castagne.

  3. ooooh stupore e meraviglia! gli speculoos con la farina di castagne! solo tu (che ormai sei nel giro dello spaccio di farina di castagne, confessa : ) )potevi pensare una cosa così!
    e poi, la poesia che c’ è dietro la scelta del cookie cutter..
    bacio!

  4. Pingback: The 2013 Great Food Blogger Cookie Swap Round Up Part 2 | the little kitchen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *